Kevin Costner sta lavorando ad un western di dieci ore

In un’intervista rilasciata a Allocine durante la promozione di Criminal di Ariel Vromen, Costner rivela interessanti particolari sulla sua prossima fatica dietro la macchina da presa, a venticinque anni da Balla coi lupi. Tornerà a girare la prossima primavera e si tratta nuovamente di un western, l’unico genere per Costner veramente americano. “Sento costantemente il bisogno di tornare al western, questa volta durerà dieci ore. Non ha ancora una forma definita, ma sarà un unica storia, non è escluso che diventino tre o quattro film alla fine. E’ un progetto che voglio davvero fare e si chiamerà Horizon”. Ma siccome gli Studios non sono sicuri del potenziale del film, Costner ha scritto un libro a quattro mani con Jon Baird per convincere gli investitori. “Un libro nella tradizione di Jules Verne e Rudyard Kipling, ci sono molte belle illustrazioni e spero mi aiuti a realizzare il mio film. E’ un progetto che ho a cuore e visto che richiede molto tempo, preferisco non fare film che non mi interessano e dedicarmi invece al mio western”. 

Costner ha imparato sulla sua pelle che ora sarebbe impossibile produrre un film come Balla coi lupi. “Per me rappresenta una parte fondamentale della mia vita, ma ormai i film di tre ore hanno davvero difficoltà a trovare finanziamenti“. E, riguardo al western di oggi, spende parole di elogio per Redivivo. “E’ un film davvero fantastico, è incredibilmente violento dall’inizio alla fine, ma alla fine è molto diverso da Balla coi lupi. Uno è puro survivalismo, mentre a me interessava più tentare di capire gli animali selvaggi e comprendere le meraviglie del mondo“.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------