La CEI contro Weekend

Il film di Andrew Haigh giudicato “Sconsigliato/Non utilizzabile/Scabroso”

La Commissione Nazionale Valutazione Film della CEI ha giudicato Weekend di Andrew Haigh, in uscita nelle sale il 10 marzo, come “Sconsigliato/Non utilizzabile/Scabroso”. La valutazione ha sorpreso la Teodora, distributrice italiana della pellicola che in un  comunicato afferma: “Pur essendo abituata a questo tipo di giudizi per alcuni dei titoli più innovativi e irriverenti del proprio catalogo, colpisce che stavolta la valutazione riguardi un film che racconta una semplice storia d’amore, “un’onesta, intima, autentica storia d’amore” come la descrivono le parole del regista […] Senza l’accompagnamento di una critica articolata, le tematiche indicate nella scheda della Commissione si riducono a due: droga e omosessualità. Una scelta limitante per gli stessi esercenti cattolici e per la loro autonomia di giudizio e, soprattutto, limitante per la vita in sala di Weekend e di molto altro cinema indipendente distribuito in Italia.” Il film di Haigh arriva in Italia, dopo il successo internazionale di 45 anni, a cinque anni dalla sua produzione. La pellicola racconta il weekend tra Russell e Glen, nato come un’avventura di una notte e trasformatosi presto in una struggente storia d’amore.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8