La città verrà distrutta all'alba

la città verrà distrutta all'albaThe Crazies
Interpreti: Timothy Olyphant, Radha Mitchell, Joe Anderson, Danielle Panabaker, Christie Lynn Smith, Brett Rickaby
Origine: USA, 2010
Distribuzione: Medusa
Durata: 101'
 
 

In una cittadina del Mid West l’acqua è stata contaminata da una misteriosa tossina il cui effetto è quello di trasformare chiunque la beva in un folle assassino. Lo sceriffo David Dutton (Timothy Olyphant, Die Hard-Vivere o morire, Hitman – L'Assassino, Il Risolutore); la moglie incinta, Judy (Radha Mitchell, Silent Hill); la sua assistente all’ospedale Becca (Danielle Panabaker, Venerdì 13), e Russell (Joe Anderson, Across the Universe), vice e braccio destro dello sceriffo Dutton, si ritrovano intrappolati in quella che una volta era una cittadina idilliaca, ma che non riconoscono più. Nell’impossibilità di fidarsi di vicini e amici, abbandonati dalle autorità e terrorizzati dall’idea di contrarre a loro volta la malattia, saranno costretti ad allearsi in una battaglia da incubo per la sopravvivenza. A rendere la situazione disperata ci pensa l’esercito che, nel vano tentativo di fermare l’epidemia, ricorre a misure drastiche bloccando l’accesso e l’uscita dalla città e abbandonando i pochi cittadini ancora immuni al crescente caos, mentre gli assassini si nascondono nell’ombra.
Breck Eisner (Sahara), dirige un ennesimo remake di un horror classico degli anni ’70. Questa volta tocca a La città verrà distrutta all’alba diretto da Geroge A. Romero nel ’73. La nuova versione è scritta da Scott Kosar (The Amityville Horror, Non aprite quella porta) e Ray Wright (Pulse). Wright confessa di non aver mai visto il film originale fin quando non ha iniziato a scrivere la prima stesura della sceneggiatura. “La drammatica situazione di partenza della storia era molto avvincente per me — si parla di una cittadina sotto assedio — ed è questo che mi ha attratto maggiormente del progetto. Inoltre, George Romero è un’autentica leggenda e di conseguenza mi sono sentito onorato di poter lavorare su qualcosa creato da lui.”
(Roberto R.)

Trailer (inglese)


Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"