La grande scommessa vince il PGA. Sarà Oscar?

 

 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

 

 

 

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un colpo di scena rende movimentata la corsa agli Academy Awards, già caratterizzata dalla polemica razziale sulle mancate nomination agli afroamericani. La grande scommessa di Adam McKay si è infatti aggiudicato il prestigioso PGA, il premio con cui i produttori americani incoronano il miglior film dell’anno. Per una serie di motivi – primi fra tutti il sistema di votazione – questo premio negli ultimi anni è diventato il più attendibile per stabilire chi vincerà l’Oscar per il miglior film.  Il film di Mckay – candidato a 5 statuette – ha vinto contro ogni previsione, superando avversari che sulla carta erano dati per favoriti come Revenant, Mad Max: Fury Road e Spotlight. Gli Academy verranno consegnati tra un mese, ma fino ad allora sembra che sarà proprio La grande scommessa il film da battere: un’opera indipendente e rabbiosa che racconta la crisi economica del 2007, su cui ben pochi erano pronti a scommettere fino a poche settimane fa.