La lunga notte dei corti: i migliori del 2011

Martedì 13 dicembre su Studio Universal dalle 23.30 

Un’occasione unica per gustarsi piccoli gioielli della settima arte partendo da 15 minuten Wahrheit di Nico Zingelmann (Germania 2006, 18') – vincitore del Premio Miglior Cortometraggio alla 6^ edizione del Film Festival Internazionale del Cortometraggio Salento Finibus Terrae (2008). Tra i titoli  anche La penna di Hemingway (Italia 2010, 17’) – diretto da Renzo Carbonera ed interpretato, fra gli altri, da Sergio Rubini e Christiane Filangieri -, il commuovente Jody delle giostre (Italia 2010, 13’) di Adriano Sforzi, premiato come Miglior Cortometraggio ai David di Donatello del 2011, e La Famiglia Starnazza (Italia 2007, durata 12'), diretto da Gianluca Sportelli e vincitore dell’ultima edizione del “Cinemaster Studio Universal”. Tra le pellicole della serata ci sarà Come si dice (Italia 2008, 7’), il delicato film di Cristian Benaglio premiato da Studio Universal come Miglior Cortometraggio alla 5^ edizione del Capri Art Festival (2011), ma anche il corto di animazione Tussilago di Jonas Odell  (Svezia 2010, 14’) che narra l'amore tra una studentessa ed un terrorista della RAF e che è stato candidato all’European Film Award nel 2010. In programma, tra gli altri, anche: Un novio de mierda (Spagna 2010, 3’) di Borja Cobeaga – regista di San Sebastian candidato agli Oscar 2007 per il cortometraggio Éramos pocos -, e il corto di fantascienza  Protoparticulas (Spagna 2009, 7’) di Chema Garcia Ibarra, vincitore della menzione speciale al Sundance Film Festival 2011 nella categoria Short Filmmaking. (m.m.)
---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative