La Missy sbagliata, di Tyler Spindel

La nuova produzione della Happy Madison di Adam Sandler non ha lo stesso cuore delle opere dove l’attore è protagonista, risultando solo ripetitiva e frastornante. Su Netflix

Nel tentativo di superare la rottura con la ex fidanzata, Tim va a un appuntamento al buio con Missy, che però si rivela un vero incubo. Ma proprio quando sembra essersi rassegnato a rinunciare all’amore, incontra per caso la donna dei suoi sogni. Inizia così uno scambio di messaggi tra i due che lo spinge a invitarla a trascorrere insieme una vacanza alle Hawaii in occasione di un ritiro aziendale, dal quale dipende la sua promozione. Purtroppo, una volta imbarcato sull’aereo, scopre che la persona che ha invitato è in realtà la Missy sbagliata, cioè la lunatica conosciuta in quel disastroso appuntamento al buio.

È questa la trama del nuovo film del regista Tyler Spindel (Love and Germophobia, Il padre dell’anno) che vede protagonisti David Spade (The Ridiculous Six, Il padre dell’anno) e Lauren Lapkus (The Big Bang Theory, Orange Is The New Black) ed è disponibile sul catalogo Netflix dal 13 maggio.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Prodotto dalla Happy Madison Productions di Adam Sandler, con cui Spindel ha già collaborato a sei progetti precedenti in veste di autore, produttore e regista, la commedia mantiene lo stile irriverente dei film con protagonista Sandler, ma sembra non riuscire a raggiungere l’equilibrio tra comicità e ‘buoni sentimenti’ riscontrabile in film come 50 volte il primo bacio o Cambia la tua vita con un click.

Infatti, nonostante il messaggio finale del film sia di non giudicare le persone dalle apparenze e che la chiave per la felicità sia uscire dalla propria comfort zone senza curarsi delle aspettative degli altri, i personaggi rimangono intrappolati nella loro caratterizzazione iniziale, senza una vera evoluzione durante il film.

Il risultato è che, per quanto possano essere grotteschi e divertenti certi sketch, le situazioni comiche finiscono per risultare ripetitive, basandosi sempre sulla stessa opposizione tra Tim, remissivo e intento a mantenere sempre un basso profilo, e Missy, esuberante e incontrollabile.

In conclusione ciò che manca è il sun-pathos: per quanto ci siano dei momenti in cui i protagonisti lasciano intravedere una profondità caratteriale, sono così estremizzati da rendere impossibile provare una sincera simpatia e quindi un minimo di immedesimazione e affezione per ciò che gli accade.

Titolo Originale: The Wrong Missy
Regia: Tyler Spindel
Interpreti: Sarah Chalke, Lauren Lapkus, David Spade, Nick Swardson, Molly Sims, Geoff Pierson
Distribuzione: Netflix
Durata: 89′
Origine: USA, 2020

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
1.8

Il voto al film è a cura di Simone Emiliani

Sending
Il voto dei lettori
0 (0 voti)
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7