La Russia blocca The Wolf of Wall Street

Con l'accusa di pubblicità illegale agli stupefacenti

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

Le autorità russe muovono accuse contro due catene di cinema 'responsabili' della programmazione di The Wolf of Wall Street, di Martin Scorsese. Il film contiene scene esplicite in cui si consumano droghe e alcool e questo sarebbe un modo di fare pubblicità illegale agli stupefacenti, secondo quanto ha dichiarato il giudice Jelena Fyodorova.

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

 

--------------------------------------------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

--------------------------------------------------------------

Gli amministratori dei cinema nel mirino hanno sottolineato che senza dubbio il ministero della cultura a Mosca ha permesso la visione della pellicola. Le autorità non si sono limitate alle accuse e hanno fatto una multa di 800000 rubli ai cinema che avevano in cartellone il film di Scorsese.(m.t.s. )

----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative