La top ten di Michelangelo Frammartino

Ioncinema ha dedicato un bel profilo al regista italiano Michelangelo Frammartino e ne ha approfittato per chiedergli l'elenco dei suoi dieci film preferiti di tutti i tempi.

Frammartino è autore di Il dono e del bellissimo Le quattro volte, presentato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes 63, dove ha conquistato due premi (tra gli altri riconoscimenti internazionali, il Cinevision Award al Monaco Film Festival 2010, il premio del pubblico al polacco Era New Horizons, due premi al croato Motovun). Il film, che il 23 aprile sarà al San Francisco International Film Festival, sta conquistando anche il mercato americano grazie alla distribuzione di Lorber Films.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Tra i dieci preferiti di Frammartino, Aurora di Cristi Puiu, La bocca del lupo di Pietro Marcello, Damnation di Béla Tarr "non solo il racconto meraviglioso di una storia d'amore disperata, ma anche la testimonianza di un uomo alla deriva, da una posizione di primo piano a una di sfondo. Un amante trasformato in un solitario cane randagio", Few of us di Šar?nas Bartas "il volto come una superficie opaca, che allude al mistero dell'interno", Flandres di Bruno Dumont "il paesaggio come teatro della mente" e Nella stanza di Vanda di Pedro Costa "la casa come un corpo in decomposizione". Qui l'elenco completo. (m.p.)

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------