Lago Film Fest 2013, forma alle idee

lago film fest 2013Il Lago Film Festival è giunto alla nona edizione. Organizzato e promosso dalla Pro Loco di Revine Lago, con il patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Treviso e del Comune di Revine Lago, si svolgerà come di consueto a Revine Lago (TV) da oggi al 27 luglio 2013. 

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Il Festival Internazionale di Cortometraggi, Documentari e Sceneggiature diretto da Viviana Carlet, Carlo Migotto ed Emiliano Bernardi, offrirà una vetrina al cinema indipendente proveniente da tutto il mondo, diviso nelle sei categorie anteprime internazionali, concorso “Rodolfo Sonego” per le sceneggiature italiane di cortometraggi, eventi d’arte, concerti e tanto altro ancora.

 

Il Festival vedrà in gara un totale di 95 cortometraggi e documentari, dei quali 38 nella sezione Internazionale, 19 in quella Nazionale, 14 nella sezione Nuovi Segni (dedicata alle opere sperimentali), 18 nella sezione UNICEF (dedicata alle opere per i bambini), e 6 nella sezione Veneto (dedicata alle opere realizzate da filmmaker veneti o ambientate nella nostra regione).

 

Tra gli eventi, da segnalare il workshop di  Tomás Sheridan sulla cinematografia documentaria. Cinque registi esordienti parteciperanno a 5 giorni di workshop sotto la guida del documentarista irlandese. Attendendosi alle 10 regole del DOC DOGME13 saranno impegnati nella realizzazione di un documentario breve che dovrà essere ultimato entro l’ultimo giorno di workshop e che verrà proiettato in riva al lago il giorno 26  luglio.

E ancora il laboratorio teatrale tenuto dall'attrice Carlotta Ros

All’interno della selezione spiccano le ben 16 anteprime italiane, le 4 internazionali e 2 anteprime mondiali. Inoltre il progetto SMA – Svizzera Mon Amour con la miglior creatività dalla Svizzera, tante proiezioni speciali, i concerti, le performance e le degustazioni.

PROIEZIONI SPECIALI PROIEZIONI SPECIALI 1

Anteprima nazionale “BEST IF I USED BY” di Aemilia Scott

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
Per la prima volta in Italia sarà proiettato Best If Used By la sorprendente opera con la quale Aemilia Scott debutta alla regia. Un apologo divertentissimo, intelligente e universale sull’elaborazione del lutto. Un film prima di tutto umano. Nel linguaggio – tra tanti, pregevolissimi post-strutturalisti, Aemilia è stata l’unica a raccontarci una storia – come nei contenuti: insegnandoci l’arte (praticata da troppi, compresa da pochi), e la poesia di una risata inopportuna.

 

PROIEZIONI SPECIALI / 2 ALY MURITIBA | INNER CINEMA

Il film A Fabrica di Aly Muritiba ha entusiasmato il pubblico e la giuria del Lago Film Fest ottava edizione. Un capolavoro crudo e commovente, in grado di mescolare una storia d’amore in un contesto duro come quello di un carcere brasiliano. Dopo essere stato candidato all’Oscar, menzionato al Clermont Ferrand Film Festival e aver vinto altri 62 premi, tra cui il Lago Film Fest, Aly Muritiba presenta a Lago il suo nuovo film PÁTIO: un documentario che esibisce la routine dei prigionieri durante la loro "ora di libertà".

 

PROIEZIONI SPECIALI / 3 “TOMÁS SHERIDAN DOCS”
Tomás Sheridan, documentarista e produttore irlandese porterà a Lago una selezione dei suoi migliori documentari. Si parte dall’ Archivio dei sogni del 2008, suo primo lavoro, Radiostan selezionato al festival di Clermont Ferrand e vincitore di numerosi premi. Verrà presentato infine, in anteprima italiana, il suo ultimo soprendente film Alla ricerca di Josephine. La storia di un viaggio da un salotto del primo mondo ad un paesino ugandese compiuto dal regista e sua figlia. Per il programma completo visita il sito www.lagofest.org

 

PROIEZIONI SPECIALI / 4

NISI MASA Il Lago Film Fest è entrato da quest’anno a far parte di NISI MASA, Network Europeo di cinema giovane. NISI MASA è una rete europea di 31 associazioni presenti in 26 paesi europei. Le principali attività sono: ideazione, organizzazione e realizzazione di laboratori legati al cinema, dalla sceneggiatura al video, alla critica cinematografica e creare una rete di contatti per il cinema giovane.

PROGETTO SPECIALE SMA – SVIZZERA MON AMOUR

Il LFF, plasmato com’è suo costume da una moltitudine di originali attività artistiche, assiste quest’anno allo sviluppo di un progetto interdisciplinare cui fa capo la fondazione dell’associazione denominata “SMA – Svizzera Mon Amour”: lo SMA renderà omaggio ai multisfaccettati talenti creativi svizzeri. Il tutto non si ridurrà ai contrometraggi, ma si estenderà ad esibizioni artistiche nell’accezione più ampia, dando peraltro agli artisti invitati l’opportunità di incontrarsi e scambiare idee. Il fine del progetto è quello di dare visibilità a un lato inedito della Svizzera, destinato probabilmente a sorprendere più di uno spettatore: vi scoprirà un luogo di sperimentazione, con le sue svariate manifestazioni artistiche e una considerevole industria cinematografica.

 

Il Festival offrirà l’opportunità di liberarsi, finalmente, di qualche cliché di troppo. Il programma della sezione SMA prevede ? La retrospettiva dedicata al giovane e visionario creatore di animazioni Michael Frei, che sarà anche giurato del Lago Film Fest; Swiss Film, l’ente promotore della cinematografia svizzera e partner del progetto, porta a Lago una selezione della miglior produzione dell’ultimo anno. 

Dall’International Kurzfilmtage Wintrthur arrivano due selezioni speciali che si concentrano sul tema della sessualità e dell’intimità: Una notte con Cicciolina e Rocco Siffredi e Looking for love. Il miglior erotismo d’autore.

Lo Shnit Festival propone invece una selezione di opere sperimentali e d’avanguardia.
Al graphic designer Rodja Galli il compito di raccontare il festival attraverso i suoi artwork.
Widespread exhibition è invece l’invito a scoprire Lago attraverso la mostra diffusa tra le vetrine del paese.

Non poteva mancare l’evento musicale con IOKOI – Mara Miccichè che sonorizzerà dal vivo due film muti di Maya Deren.

Un programma ricchissimo per un vero e proprio festival nel festival che non mancherà di sorprendere ed incuriosire gli spettatori.

 

Per il programma completo visita il sito www.lagofest.org

 

Il magazine per approfondimenti su autori e opere del festival

 

Il trailer dell'edizione 2013

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"