LAVORI IN CORSO. Francis Ford Coppola, De Palma, Ozpetek, Akira, Chucky

Compie 80 anni uno dei più grandi nomi del cinema internazionale, il maestro Francis Ford Coppola. Un traguardo che porta con sè un’ottima notizia: Megalopolis, progetto al quale il regista lavora da oltre trent’anni, si farà!
L’assonanza con il Metropolis di Fritz Lang non è ovviamente casuale e lo script, ambientato a New York, verterà con sfondo fantascientifico su un architetto e la sua ricerca di ricostruire una versione utopistica della città dopo un’immane catastrofe.
Scritto da Coppola già nei primi anni ’80, il film stava per entrare in produzione nel 2001 ma la tragedia dell’11 settembre con le evidenti somiglianze dei fatti narrati imposero un blocco decisivo ai lavori.
Lontano dal circuito delle grandi major, gli ultimi lavori di Coppola hanno riscontrato una difficile distribuzione: basti pensare a Twixt, il suo ultimo film uscito al cinema nel 2011, noto a ben pochi.
Sì, ho intenzione di iniziare quest’anno la mia vecchia ambizione di fare un lavoro importante utilizzando tutto quello che ho appreso durante la mia lunga carriera, iniziata col teatro a 16 anni. Si tratterà di un film epico su grande scala che ho intitolato Megalopolis. È insolito, sarà una grossa produzione con un cast numeroso. Utilizzerà tutti gli anni in cui ho provato a fare film con stili e generi diversi, per culminare in quella che penso sia la mia voce e la mia aspirazione. Non appartiene al mainstream che viene prodotto oggi, ma intendo, desidero e in effetti sono incoraggiato a iniziare la produzione quest’anno“.
Diversi rumors indicherebbero Jude Law come papabile protagonista, forse attualmente già in trattativa. In attesa di altre news ricordiamo l’appuntamento con il regista per fine mese con il Tribeca Film Festival, occasione d’oro in cui sarà presentato un nuovo montaggio del suo capolavoro Apocalypse Now dal titolo Apocalypse Now Final Cut.

UNICinema

L’alternativa professionale alle Università di Cinema.

Un percorso quadriennale per capire, ideare, praticare e definitivamente fare cinema. Scarica gratuitamente la Guida dello Studente 2019/2020

——————————————————————————————————————-
A sette anni di distanza dall’ultimo Passion, Brian De Palma torna nelle sale con l’atteso Domino, pellicola dalla travagliata produzione e della quale finalmente possiamo goderci il trailer ufficiale.
Un thriller poliziesco che vede protagonisti Nikolaj Coster-Waldau, Carice van Houten e Guy Pearce nelle vicende di un agente di polizia di Copenhagen che vuole vendicare l’omicidio di un suo amico con l’aiuto dell’amante di quest’ultimo, anche lei poliziotta. L’uomo cui i due danno la caccia è però un infiltrato della CIA che sta cercando di sgominare una cellula dell’ISIS che sta pianificando degli attentati in Europa.
Benchè lo stesso De Palma abbia a più riprese rinnegato la paternità della pellicola dovuta a contingenze produttive difficili e altalenanti, prima di dare ogni possibile giudizio sulla qualità del progetto, ne ricordiamo l’uscita in sala e on demand a partire dal 31 maggio negli States e in giugno in Italia.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Sempre più spesso riceviamo notizie di nuove produzioni attraverso i canali social degli addetti ai lavori: ultimo tra tanti esempi è quello di Ferzan Ozpetek che, tramite il suo profilo di Instagram, rende note le fasi iniziali del progetto La Dea Fortuna, pellicola che vedrà nel cast Edoardo Leo, Stefano Accorsi, Serra Yılmaz e Jasmine Trinca.
Prodotto da Tilde Corsi e Gianni Romoli, tramite R&C Produzioni, in collaborazione con Faros Film e Warner Bros. Entertainment Italia, non sono stati rilasciati ulteriori dettagli.
In foto possiamo vedere tre dei protagonisti in occasione della prima lettura del copione:

——————————————————————————————————————-
Considerato il capolavoro assoluto dell’animazione nipponica, Akira è tra i nuovi progetti di adattamento live action nelle produzioni made in USA.
Scritto e diretto da Katsuhiro Ōtomo nel 1988 sulla base dell’omonimo manga del medesimo autore, la storia si sviluppava in un futuristico 2019, dove le grandi metropoli sono state spazzate via dopo la Terza guerra mondiale. Tokyo è così teatro di scontri tra bande di motociclisti e la polizia segreta complotta per poter continuare lo sviluppo del segretissimo progetto Akira.
Una produzione, quella del live action, che sembrava essersi arenata ma che torna nuovamente in ballo grazie a Leonardo DiCaprio, deciso a produrre il progetto insieme alla Warner Bros e che ha visto la California Film Commission stanziare 18,5 milioni di dollari.
Non Tokyo quindi ma la California come luogo di riprese. Un elemento che pone già delle basi sostanziali ai cambiamenti che si porranno nel corso dei lavori.
Se ipotizzare un cast è attualmente impossibile è dato quasi per certo il nome di Taika Waititi (Thor: Ragnarok) alla regia.
——————————————————————————————————————-
Karen (Aubrey Plaza), una mamma single, regala a suo figlio Andy (Gabriel Bateman) una bambola “Buddi” per il suo compleanno, ignara della sua natura sinistra.
Questa la iper sintetica sinossi rilasciata per La bambola assassina, film che resetta ogni precedente episodio inerente al franchise del terrificante Chucky per riportare sullo schermo una nuova formula del celebre cult horror.
Sceneggiato da Tyler Burton Smith e prodotto da David Katzenberg e Seth Grahame-Smith (produttori anche del nuovo IT), alla regia troviamo Lars Klevberg, regista norvegese acclamato per Polaroid.
Il film debutterà in Italia, come anteprima mondiale, il prossimo 19 giugno con Midnight Factory, etichetta horror di proprietà di Koch Media.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"