LAVORI IN CORSO. Igort/Servillo, Veronesi, Eastwood/Cooper, Ride, Bond 25

Una prima immagine dal set vede Toni Servillo nei panni di Peppino Lo Cicero per il film Cinque è il numero perfetto, debutto alla regia del grande fumettista italiano Igort (Igor Tuveri).
Noto fumettista, editore e anche sceneggiatore cinematografico (Last Summer, L’accabadora), la sua opera prima prende spunto dall’omonima graphic novel da lui stesso ideata tra il 1994 e il 2002, in un riadattamento condensato per il grande schermo.
Accanto a Servillo troveremo anche l’attrice Valeria Golino, per una fotografia curata da Daniele Ciprì.

------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Molte fasi della lavorazione, attualmente in atto, sono condivise da Igort sul suo personale profilo Facebook, in un costante confronto con i fans del progetto.

La storia della graphic novel:
Un piccolo affresco napoletano nell’Italia anni Settanta. Peppino Lo Cicero è un guappo in pensione, vive la sua vita in ritiro, si occupa di pesca e del figlio Nino, guappo anche lui. Ma nella missione di oggi Nino cade, vittima di un agguato. Viene assassinato dall’uomo che era andato a uccidere. Qualcuno ha tradito. I primi tre capitoli di questo romanzo grafico vennero pubblicati qualche anno fa dalla casa editrice Phoenix, oggi chiusa. Nella nuova versione integrale in grande formato edita dalla Coconino Press mi sono divertito a reinterpretare e ridisegnare molte scene. Oggi esce in tanti paesi, ed è una specie di biglietto da visita dell’igort di questi ultimi anni. Con una ricerca di linguaggio immediato e semplice. Per quanto semplice sia un aggettivo ancora distante da me. Il racconto ha infatti tante storie diverse che si intrecciano. L’amicizia tradita, la rinascita, la scoperta di un mondo esterno a Napoli da parte di un vecchio che non è mai uscito da questa città. La storia di un revolver, e altre schegge che si svilupperanno, probabilmente, in futuro.
——————————————————————————————————————-
Sono iniziate in Basilicata le riprese della nuova commedia di Giovanni Veronesi, Moschettieri del Re, ad un anno di distanza dall’ultimo Non è un paese per giovani.
Un cast eccezionale vede protagonisti i volti di Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo e Sergio Rubini, alle prese con uno script a quattro mani di Veronesi e Nicola Baldoni, liberamente ispirato alla celebre opera I tre moschettieri di Alexandre Dumas.
Otto settimane sul set accompagnati anche dalla partecipazione straordinaria di Margherita Buy, Alessandro Haber, Matilde Gioli, Giulia Bevilacqua, Lele Vannoli, Valeria Solarino, Roberta Procida e Luis Molteni.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Questa la sinossi ufficiale:
D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Athos (Rocco Papaleo), Aramis (Sergio Rubini) e Porthos (Valerio Mastandrea). Oggi sono un allevatore di bestiame sgrammaticato, un castellano lussurioso, un frate indebitato e un locandiere ubriacone, che per amor patrio saranno di nuovo moschettieri.
Un po’ attempati, cinici e disillusi, ma sempre abilissimi con spade e moschetti, richiamati all’avventura dopo oltre vent’anni dalla Regina Anna (Margherita Buy) per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua).
Affiancati nelle loro gesta dall’inscalfibile Servo (Lele Vannoli) muto, e da un’esuberante Ancella (Matilde Gioli), i quattro – in sella a destrieri più o meno fedeli – combatteranno per la libertà dei perseguitati Ugonotti e per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV. Muovendosi al confine tra eroico e prosaico, i nostri si spingeranno fino a Suppergiù, provando a portare a termine un’altra incredibile missione. Difficile dire se sarà l’ultima o la penultima.
——————————————————————————————————————-
Dopo il successo di American Sniper, la coppia Clint Eastwood e Bradley Cooper è pronta a riunirsi sul set.
L’occasione è The Mule, prossimo film diretto e interpretato dall’iconico Eastwood che vede al centro della vicenda una storia vera: Leo Sharp, novantenne premiato orticultore, veterano decorato della seconda guerra mondiale, venne scoperto mentre trasportava dei carichi di cocaina dal valore di 3 milioni di dollari per il cartello di Sinaloa. Sottoposto a processo e incarcerato, la condanna si constatò di soli 3 anni. Il suo avvocato basò la difesa sul fatto che il suo assistito fosse colpito da demenza senile e dunque non del tutto responsabile delle sue azioni.
Sulla base di una sceneggiatura di Nick Schenk, già collaboratore con il regista per Gran Torino, Cooper comparirà nel ruolo dell’agente della DEA Colin Bates, un inflessibile prosecutore del protagonista, per l’occasione ribattezzato Earl Stone.
——————————————————————————————————————-
E’ stato rilasciato il primo teaser trailer dell’adrenalinico thriller Ride, film diretto da Jacopo Rondinelli e scritto e co-prodotto da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, registi della pellicola di grande successo Mine.
Girato interamente con telecamere GO PRO e incentrato sugli sport estremi, il film ha coinvolto gli appassionati di “riding” che, fin dai primi di aprile, hanno potuto conoscere lo sviluppo del progetto attraverso un’apposita iniziativa nata con il sito blackbabylon e sul gruppo Facebook omonimo.
Una produzione Lucky Red, Mercurious con Tim Vision e Trentino Film Commission che approderà nelle sale il prossimo settembre.
Un cast italiano e internazionale con protagonisti Lorenzo Richelmy, Ludovic Hughes, Simone Labarga e Matt Rippy.

La trama ufficiale:
Ride è la storia di Max (Lorenzo Richelmy) e Kyle (Ludovic Hughes), due riders acrobatici. Quando ricevono l’invito a partecipare a una misteriosa gara di downhill con in palio 250.000$, accettano senza esitazione per poi scoprire – ormai troppo tardi – di doversi spingere oltre i limiti delle loro possibilità fisiche e psicologiche. Quella che affronteranno sarà così una corsa estrema per la sopravvivenza. Grazie alla potenzialità delle telecamere GO PRO, RIDE sarà capace di trasmettere l’adrenalina dello sport estremo come nessun altro modo sarebbe in grado di fare.

TEASER TRAILER:
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=2bw5fDLmgx4]
——————————————————————————————————————-
Daniel Craig riprenderà il ruolo di 007, il leggendario agente segreto britannico, e il regista premio Oscar Danny Boyle dirigerà il film a partire da una sceneggiatura originale del candidato all’Oscar John Hodge (Trainspotting). La MGM distribuirà il film nelle sale americane l’8 novembre del 2019, mentre la Universal lo distribuirà internazionalmente cominciando con una tradizionale uscita anticipata nel Regno Unito il 25 ottobre del 2019“.

Un comunicato stampa che annuncia ufficialmente la notizia più attesa tra tante, la regia del venticinquesimo James Bond nelle mani di Danny Boyle.
Quinto film nei panni del celebre agente con licenza di uccidere per Craig, le riprese prenderanno il via presso i Pinewood Studios il prossimo dicembre

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------