LAVORI IN CORSO. Spielberg, Kristen Stewart, Gerard Butler, Candyman, Hellboy

Inizieranno la prossima estate le riprese del nuovo West Side Story sotto la regia di Steven Spielberg. Una rivisitazione che ora può contare sull’inserimento di un inedito personaggio scritto appositamente per Rita Moreno, la vulcanica Anita del film del 1961 diretto da Robert Wise, che le valse l’Oscar e il Golden Globe.
Malgrado le incertezze dell’attrice che si è sempre mostrata contraria ad un possibile ritorno sul set di un reboot del film che l’ha resa un’icona, la presenza di un più che ottimo team ha permesso un cambio di rotta: “Mai, nemmeno nei miei sogni più folli, avrei pensato di rivisitare quest’opera fondamentale, – ha dichiarato la Moreno – e il fatto che me lo chieda Steven Spielberg è semplicemente elettrizzante! E lavorare assieme al geniale commediografo Tony Kushner, che ricca pietanza! Ho la pelle d’oca!“.
Nella nuova versione, in cui Ansel Elgort vestirà i panni del protagonista Tony, Rita Moreno sarà un personaggio di nome Valentina, una versione espansa e a generi invertiti di quello che in origine era Doc, il proprietario del negozio in cui lavora Tony.
Certamente un’ottima notizia che tiene alto l’hype attorno a questa produzione dalle intenzioni non solo celebrative (l’originale musical di Arthur Laurents e Stephen Sondheim del 1957 musicato da Leonard Bernstein con le coreografie di Jerome Robbins è un must senza tempo) ma anche prevalentemente artistiche che, nelle mani di Spielberg, difficilmente potrà deluderci. Restiamo in attesa per le prossime aggiunte del cast!
——————————————————————————————————————-
Arrivata al successo per la saga Twilight e successivamente affermatasi come attrice di talento con pellicole d’autore del calibro di Personal Shopper (Olivier Assayas) e Certain Women (Kelly Reichardt), la dinamica Kristen Stewart sarà protagonista nel nuovo film della TriStar Pictures intitolato Happiest Season.
Diretto da Clea DuVall, esordiente alla regia, lo script è opera della stessa con Mary Holland.
Il progetto si figura nei contorni di una dramedy dove una giovane donna si prepara a chiedere alla sua fidanzata di sposarla durante l’annuale festa di famiglia di quest’ultima. Il problema però è che l’altra non ha ancora dichiarato la sua omosessualità ai genitori di vedute ancora piuttosto conservatrici sulla faccenda.
Ricordiamo che tra i prossimo progetti della Stewart troveremo il nuovo reboot di Charlie’s Angels e l’action-thriller Underwater.
——————————————————————————————————————-
Uscirà negli States il prossimo 4 gennaio Keepers – Il mistero del faro (The Vanishing), thriller dai forti connotati oscuri e, “quasi”, paranormali.
Con i volti di Gerard Butler, Peter Mullan e Connors Swindells diretti da Kristoffer Nyholm scopriremo i dettagli e le leggende che si celano dietro un evento realmente accaduto e tutt’oggi praticamente inspiegabile. A dar nuova linfa a questo mistero ci hanno pensato Joe Bone e Celyn Jones, con una sceneggiatura di fantasia che promette di immergerci in un’avventura action ed enigmatica.
Ecco le dinamiche del sinistro accaduto : il 15 dicembre del 1900, il faro di Eilean Mòr, una delle isole Flannan nelle Ebridi Esterne al largo della Scozia, smise di funzionare. Date le avverse condizioni meteorologiche, una barca raggiunse il faro solo dopo qualche giorno. La ciurma era composta dagli uomini che avrebbero dovuto sostituire i tre guardiani di turno, Thomas, James e Donald, svaniti però nel nulla. L’episodio da sempre ha alimentato indagini, curiosità, speculazioni metafisiche e complottistiche, oltre a leggende urbane. Il giallo: cancello e porta d’accesso all’edificio erano chiusi, ma al suo interno l’orologio principale si era fermato (nessuno l’aveva caricato da tempo), i letti erano disfatti, vicino alla tavola da pranzo una delle sedie era caduta, le lampade ad olio ricaricate (ma chi era uscito stranamente non le aveva portate con sè). L’obbligatorio diario dei guardiani si fermava alle ore 9:00 del 15 dicembre.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Un cult degli horror dal profondo sguardo politico, il Candyman di Bernard Rose del 1992 è un tassello fondamentale del genere. Dopo svariate indiscrezioni circa un possibile reboot è da poche ore arrivata la conferma da parte di Jordan Peele (Scappa – Get out) che, in veste di produttore, si è mostrato entusiasta all’idea di riportare in auge il racconto ideato da Clive Barker, The Forbidden.
Un “seguito spirituale” diretto da Nia DaCosta (Little Woods) che ci riporterà nel quartiere di Chicago dove il terrore ebbe inizio: il violento e degradato Cabrini-Green.
Candyman raccontava di un uomo con l’uncino che si manifestava dopo che il suo nome veniva pronunciato per cinque volte davanti a uno specchio.
Questo sequel/reboot è previsto in uscita negli USA il 12 giugno 2020.
——————————————————————————————————————-
E di reboot si parla anche per Hellboy, il celebre fumetto di Mike Mignola portato sul grande schermo da Guillermo del Toro.
Il regista Neil Marshall ha rilasciato una lunga intervista per Empire che apparirà nel prossimo numero di gennaio, dove sembrerebbe aver promesso una versione R-Rated fedele all’idea originale dell’opera cartacea, più horror e gore.
Il regista di The Descent, a riguardo, ha apertamente dichiarato: “È sempre stata questa la scelta il caso: quando sei in dubbio, torna al materiale originale. C’è roba parecchio malata, è più violento e più sanguinario. Non ci siamo trattenuti“.
L’idea intriga notevolmente e, per dare un piccolo assaggio, vi lasciamo con la versione del protagonista incarnata da David Harbour che prende il posto di Ron Perlman delle precedenti trasposizioni.