Le contaminazioni tra cinema e rock in un libro

Fin dalla sua nascita ufficiale il rock’n’roll è stato adottato da Hollywood, che ne ha portato sul grande schermo i protagonisti, le storie, i cliché e soprattutto la ventata di ribellione. Ma l’incontro tra le due forme d’arte popolare più diffuse del secolo appena trascorso è avvenuto a molteplici livelli, dando vita a percorsi disparati e talvolta imprevedibili. Il volume Rock-o-rama di Roberto Curti prende in esame 101 pellicole dove il rock e ciò che esso rappresenta giocano un ruolo di primo piano. Dai primi approcci a una musica che faceva paura (Il seme della violenza) ai lavori interpretati da Elvis Presley (Il delinquente del rock’n’roll), dai rivoluzionari film dei Beatles (Tutti per uno, Aiuto!) ai documentari dedicati ad artisti come Bob Dylan e i Rolling Stones, dai film-concerto alle cinebiografie, dai musical alle opere rock. E accanto ai classici, ai campioni d’incasso e ai film di culto anche pellicole misconosciute, dimenticate, reiette, rimosse. (e.b.)