Le cose che verranno. Incontro con Mia Hansen-Løve

La regista francese ha presentato il suo film all’interno della manifestazione Rendez-Vous che si sta svolgendo questi giorni a Roma. L’avenir arriverà nelle sale italiane il prossimo 20 Aprile

All’interno della rassegna Rendez-Vous, nuovo cinema francese che si sta svolgendo in questi giorni a Roma, è stato presentato Le cose che verranno (L’avenir), nuovo film di Mia Hansen-Løve già apprezzato allo scorso Festival di Berlino (dove aveva conquistato l’Orso d’Argento per la miglior regia) ed al recente Festival di Torino. Protagonista del film è una Isabelle Huppert che interpreta una professoressa di filosofia la cui vita viene travolta da numerosi eventi tragici: il marito la lascia, la madre si aggrava e la sua carriera da scrittrice sembra essere arrivata al termine. Un’esistenza che sembra essere arrivata agli sgoccioli, lontano dai barlumi della giovinezza che la regista classe ’81 aveva raccontato nei suoi quattro film precedenti: “Avevo in mente di trattare questo argomento più maturo da molto tempo ma avevo paura di affrontarlo. E’ più difficile raccontare di una persona che si reinventa piuttosto che di una che ha tutta la vita davanti. Per questo il film è stato scritto all’ombra di Eden (suo lavoro precedente). Mentre stavo girando e producendo quel film molto difficile da portare a termine, scrivevo in una scrivania nel mio ufficio il soggetto di L’avenir. Facendo quindi sia l’uno che l’altro, è come se avessi attutito la paura e non abbia mai avuto la consapevolezza che lo stavo realmente realizzando”. Effettivamente si avverte in quest’ultimo film un respiro più libero e disincantato, come se la regista abbia cercato di arginare a tutti i costi i suoi lati più seriosi che la caratterizzavano: “L’entusiasmo e la malinconia convivono in me, sono ciò che uso per descrivermi. Avevo l’impressione che il personaggio di questo film non fosse malinconico, che fosse costruito per essere sempre con i piedi per terra, ma forse quel suo lato nascosto è venuto fuori lo stesso. Il mio obbiettivo però era cercare di fare un film realista, meno retrospettivo che fosse più luminoso e leggero rispetto al passato”. lavenir

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

Questo alleggerimento è riuscito anche grazie alla protagonista Isabelle Huppert che è sempre stata la prima ed unica scelta di Hansen-Løve: “Ho scritto la sceneggiatura avendola sempre in mente. Sapevo che era l’unica attrice che avrebbe saputo esprimere l’ambivalenza tra crudeltà e leggerezza. E’ stata la prima volta che mi mettevo a lavoro già sapendo a chi era destinato un personaggio”. La scrittura di questo film, poi, è avvenuta  in maniera molto spontanea in quanto la madre della regista è anch’essa insegnante di filosofia e la ragazza ha avuto modo fin da piccola di essere a contatto con la materia. Per questo i tanti riferimenti ai classici del genere che si ritrovano nel film non sono mai stati il frutto di una ricerca accurata: “Non ho avuto bisogno di cercare. Quelli che faccio citare ai miei attori sono gli scrittori che mi hanno accompagnato per tutta la vita. Ho studiato il tedesco, la loro filosofia, ed alcuni pensatori si sono semplicemente imposti mentre scrivevo la sceneggiatura.”. Proprio in questo processo tra scrittura e recupero dei ricordi viene inserita in maniera preponderante la natura, usata dalla protagonista come valvola di connessione tra l’idealismo del pensiero e gli avvenimenti della realtà: “La natura è un’alleata della protagonista. Sostituisce quello che in una sceneggiatura classica si sarebbe manifestato con l’entrata in scena di un nuovo amore. Quello che viene mostrato è invece un concetto più ampio, è l’amore per la vita. E proprio questo aspetto è quello che più condivido io con la protagonista”.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

L’avenir arriverà nelle sale italiane il prossimo 20 Aprile.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7