LIBRI DI CINEMA – "Ciak si trema" di Daniela Catelli

ciak_si_tremaCon l'entusiasmo  sovversivo e innamorato della mangiatrice di cinema e la competenza di chi conosce l’argomento in ogni minima sfaccettatura, Daniela Catelli elabora un testo ricco di informazioni storiche e acute analisi critiche. Un manuale prezioso e di assoluta passione cinefila, imperdibile per gli amanti del genere ma anche per chi ha deciso solo ora di avvicinarsi all’orrore su grande schermo. Grande precisione filologica e molta attenzione sia alle cinematografie che agli autori emergenti. Editore Costa&Nolan

ciak_libroCIAK SI TREMA

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Daniela Catelli

Edizioni Costa&Nolan

Finito di stampare nel mese di ottobre 2007

--------------------------------------------------------------------
BANDO PER 5 POSTI PER CORSO CRITICA DIGITALE

--------------------------------------------------------------------

Pag 228 – 16,40 euro

 

Ci sono libri da cui col passare degli anni è difficile separarsi. Succede a chi li legge, certo, ma spesse volte anche a chi li scrive. E succede anche al cinema con i registi e i film che realizzano. E’ quello strano effetto di appartenenza viscerale che inchiodò Coppola per due anni nelle Filippine alle prese con Apocalypse Now, Friedkin in Sudamerica per lo sfortunato Sorcerer (Il salario della paura) e ancora il nostro Bernardo Bertolucci per il suo monumentale Novecento. Ed è forse anche quello che è capitato a Daniela Catelli con la sua eccellente guida al cinema horror Ciak si trema!, edito nel 1996 per merito della Ritmi Theorema  e ora di nuovo in libreria pubblicato dalla Costa&Nolan, con una nuova copertina e altre importanti integrazioni che arricchiscono notevolmente il già esaustivo volume precedente.

Introdotto da un’affettuosa prefazione di Danilo Arona, con cui l’autrice ha realizzato nel 2003 il libro L’esorcista, il cinema, il mito (Falsopiano), Ciak si trema parla di cinema horror a 360 gradi analizzando cineasti, correnti storiche, case di produzione e caratteristiche tecniche del genere ancora oggi più spaventoso e conosciuto tra vecchie e nuove generazioni di cinefili. Con l'entusiasmo sovversivo e innamorato della mangiatrice di cinema e la competenza di chi conosce l’argomento in ogni minima sfaccettatura, Daniela Catelli elabora un testo ricco di informazioni storiche e acute analisi critiche, attraversa la cinematografia statunitense, britannica, italiana e nipponica, i maestri storici del brivido, i capisaldi tecnici e industriali dell’universo horror, e molto altro ancora. Per far questo l’autrice riprende la suddivisione in paragrafi tematici, già sperimentata nella vecchia edizione, aggiungendone di nuovi e aggiornando le altre voci, alcune delle quali scritte con la collaborazione di Luigi Boscaino.

Di certo, come già nell’edizione del ’96, spicca anche in questa nuova versione del libro l’importanza fondamentale che la scrittrice toscana riconosce alla componente spettacolare del trucco. Il paragrafo “Effetti speciali e make-up” si rivela così essere uno dei più preziosi dell’intero libro: un accurato e lungimirante studio su quegli elementi tecnici imprescindibili per l’interazione tra lo spettatore e il meccanismo filmico orrorifico, che affronta l’arte di Lon Chaney e Jack Pierce, Tom Savini, Dick Smith, sino ai maestri degli anni ’80 Rob Bottin, Rick Baker e Chris Walas. Altrettanto importante poi è lo spazio, del tutto assente nella vecchia edizione, concesso al mirabolante cinema horror orientale, in particolar modo giapponese. In “J-horror” viene affrontata di petto un’intera cinematografia che nell’ultimo decennio è arrivata a rinnovare il genere, andando a influenzare violentemente l’industria americana e la pratica del remake. Oltre a tre indiscutibili maestri contemporanei del calibro di Kyoshi Kurosawa, Takashi Miike e Shinya Tsukamoto,host_1 vengono analizzate anche le opere diseguali dei vari Hideo Nakata e Takashi Shimizu, in un paragrafo di grande importanza saggistica. “Natural born killers” è invece la sezione dove la Catelli riesce a sbilanciarsi con più passione, affermando a pieno titolo la propria stima per Eli Roth, cineasta esploso negli ultimi anni con i due Hostel, film molto amati dall’autrice, in quanto “leggibili in chiave parodistica e satirica, nonché come corrosiva e acuta metafora della situazione socioeconomica mondiale”. Nello stesso paragrafo sono presenti diversi riferimenti al cinema di Lang e Hitchcock, al cult movie del 1987 Henry pioggia di sangue, al recente Evilenko di David Greco,  e agli esperimenti thriller, spesso sottovalutati, di un regista poliedrico come Richard Fleisher.

Manuale prezioso e ricco di passione cinefila, pieno di intuizioni e riscoperte filmografiche (La tenerezza del lupo di Uli Lommel, Maniac di William Lustig), imperdibile per gli amanti del genere ma anche per chi ha deciso solo ora di avvicinarsi all’orrore su grande schermo, da leggere tutto d’un fiato e, allo stesso tempo, un po’ alla volta… a seconda degli argomenti e dei cineasti preferiti, dentro un cinema che, in barba ai finti cadaveri che dissemina di pellicola in pellicola, proprio non ne vuole sapere di morire.  

 

 

INDICE

 

p. 7   Prefazione di Danilo Arona

p.10  Questo libro (introduzione 1a ed.)

p.12  Questo libro oggi (introduzione)

p.17  Antenati

p.23  Bambini

p.29  Corman

p.36  Demoni

p.50  Donne

p.57  Effetti speciali e Make –up

p.65  Famiglia

p.72  Freaks

p.78  Gore

p.82  Hammer

p.88  Italian Blood

p.99  J-Horror

p.109 Lupi mannari

p.120 Mutanti

p.127 Natural Born Killers

p.146 Orrore biologico

p.151 Paure

p.157 Quel che resta dell’horror

p.166 RKO

p.170 Splatter

p.172 Terrore dallo spazio

p.176 Universal

p.184 Vampiri

p.196 Zombi

 

Appendice

 

p.215 Gli scheletri nell’armadio

p.222 Glossario

p.224 Bibliografia

p.228 Sitografia

 

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7