LIBRI DI CINEMA – “La guerra dei vulcani – Storia di cinema e d'amore”

La guerra dei vulcani – Storia di cinema e d'amore
di Alberto Anile e Maria Gabriella Giannice
Le Mani
Finito di stampare nel mese di maggio 2010
pp.319 – 16 euro

Ti prego, promettimi almeno questo, amore. Che non andrete nello stesso albergo dove andavamo noi due. (Anna Magnani in Una voce umana 1947-)
 
Uscito per la prima volta nel 2000 e oggi ripubblicato in una nuova edizione rivista e aggiornata, La guerra dei vulcani è stato il primo libro a raccontare compiutamente e dettagliatamente una straordinaria vicenda che continua a coinvolgere, appassionare, incuriosire anche le generazioni che non hanno vissuto quel periodo. Il testo rievoca a sessant'anni di distanza il più grande scandalo cinematografico-sentimentale della storia, consumato tra Hollywood, la Roma del dopoguerra e la natura mitica e primitiva delle Eolie. Roberto Rossellini e Anna Magnani, la coppia del neorealismo, vennero travolti dall'arrivo di Ingrid Bergman, la più amata diva d'America: per averla con sé, Rossellini la chiamò a interpretare Stromboli togliendo il ruolo alla Magnani. Ma Anna non si arrese e decise di realizzare comunque il suo film: lo chiamò Vulcano e si installò alle Eolie con il regista William Dieterle, il principe Francesco Alliata e i primi giovani cineasti della Panaria Film specializzati in riprese subacquee che per primi avevano avuto l'idea di una storia a Stromboli. Le due troupe si sfidarono lavorando simultaneamente a pochi chilometri di distanza, nell'aspro arcipelago tirrenico, combattendo contro il caldo, le esalazioni vulcaniche, i loro privato rancori, i dubbi e i rimorsi. Per vincere la “guerra dei vulcani” i protagonisti non si rifiutarono nulla: tradimenti, plagi, boicottaggi, ardite riprese sottomarine, mentre la grancassa mediatica si giocava con spregiudicatezza i retroscena di una relazione ormai dissolta e di un nuovo amore che scandalizzava l'Italia bigotta e l'America puritana. Di tutto ciò furono testimoni altri grandi personaggi di un periodo d'oro per il cinema: Cocteau, Fellini, Welles, Hitchcock, De Sica, Alida Valli, Howard Hughes, Greta Garbo, Totò…
 
Arricchito da 25 splendide foto dell'epoca, che immortalano i protagonisti di questa storia, il libro è scritto da due importanti autori: Alberto Anile, giornalista e critico cinematografico di “Tv Sorrisi e Canzoni”, premio Filmcritica 1997 con “Il cinema di Totò” e premio Domenico Meccoli 2006 con “Orson Welles in Italia”; Maria Grazia Giannice, giornalista dell'Ansa, in passato critico cinematografico per “Il Giornale” di Montanelli, ha lavorato per “Europeo”, “Corriere della Sera” ed “Espresso”.
 
anna magnaniINDICE
 
Nota degli autori alla presente edizione
Premessa alla prima edizione di Adriano Aprà
La scoperta delle Eolie
Fotografie amalfitane
Londra, Parigi, Roma, Los Angeles
Viaggio in Italia
A Stromboli
La sfida di Vulcano
Aria di Roma
Ultimo viaggio
Non so se Stromboli sia questa…” Indagine su cinque film tormentati di Alberto Anile
Storia dell'isola
Soggetto di Renzo Avanzo e Mario Chiari 
Filmografia
Bibliografia
Indice dei nomi e dei film