LIBRI DI CINEMA – Le novità di Aprile

George A. Romero. Appunti sull’autore, Quo Chi? … Checco Zalone, Il cinema di Jim Jarmusch, American Horror Story, Apocalypse Italia

-----------------------------------------------------------
UNICINEMA LAST MINUTE! – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ. APERTE ANCORA LE ISCRIZIONI PER IL 2023!


-----------------------------------------------------------

George A. Romero. Appunti sull’autore
Claudio Bartolini (a cura di). Prefazione di Mauro Gervasini

----------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.12 – COVER STORY: TOM CRUISE, THE LAST MOVIE STAR

----------------------------

 

--------------------------------------------------------------
DARIO ARGENTO – L’AMORE E IL TERRORE, A CURA DI GIACOMO CALZONI

--------------------------------------------------------------

Regista, sceneggiatore, montatore e perfino attore, George A. Romero ha dedicato l’intera vita al cinema. Con film seminali come La notte dei morti viventi, Zombi e Diary of the Dead ha fissato i canoni di un tipo specifico di horror – lo zombie movie – che costantemente si rilancia in sempre nuove produzioni dell’industria culturale. Non solo in termini di titoli per il grande schermo, ma anche in forma di fumetti, videogiochi, serie tv e varie altre espressioni della cultura pop postmoderna: da Les Revenants a The Walking Dead, gli assunti teorici presupposti dalle pellicole di Romero, oggetto di culto per generazioni vecchie e nuove, continuano a stimolare rappresentazioni distorte e al contempo realistiche del mondo che ci circonda.
[Bietti Editore – pp. 114 € 12,00]

 

 

Quo Chi? Di Cosa Ridiamo Quando Ridiamo Di Checco Zalonecanova
Gianni Canova

 

Ho visto Quo Vado? la sera del 2 gennaio in un cinemino di alta montagna. Nevicava fitto. Con mia moglie e mia figlia di 11 anni abbiamo fatto un’ora e un quarto di coda, sotto la neve, con altre 2/300 persone che attendevano euforiche di entrare al cinema. C’erano vecchi e bambini, signore borghesi e ragazzini punk. Erano allegri, ridevano, emanavano calore. La stessa cosa, nelle stesse ore, succedeva in tutta Italia, e coinvolgeva milioni e milioni di italiani. Una cosa così non succedeva dagli anni ’50. Quando un film produce un fenomeno così, e coinvolge un’intera società, vuol dire che contiene ed emana qualcosa di unico, qualcosa di prezioso. Questo libro cerca di capire cos’è questo qualcosa. E chiede allo stesso Zalone di svelarci i segreti di una comicità così libera, gioiosa e contagiosa.
[Sagoma Editore – pp. 144 € 15,00]

 

 

Jim JarmuschIl cinema di Jim Jarmusch
Umberto Mentana

 

Il libro analizza l’intera filmografia di Jim Jarmusch, adottando una prospettiva sociologica che permette di evidenziare, nell’opera del regista americano, le ripercussioni del “postmoderno” sulla società e sull’individuo e la perdita di identità dell’uomo globalizzato. Opera cinematografica che in sé contiene sia una forte critica al sistema sociale vigente sia un rimedio alla crisi esistenziale dell’individuo.
[Aracne Editrice – pp. 180 € 12,00]

 

 

 

 

American Horror Story
Federico Boninarrazioni-seriali-boni-american-horror-story_1

 

American Horror Story è la serie televisiva che dal 2011 sta tenendo inchiodati al piccolo schermo cultori del genere horror e appassionati dell’American Gothic. Quattro stagioni trasmesse finora, ognuna con trama, ambientazione e personaggi diversi, ma accomunate da una tonalità inconfondibilmente gotica, imbevuta di riferimenti ai libri e ai film che hanno reso il genere uno dei più amati e seguiti degli ultimi anni. Federico Boni esplicita temi, intrecci e nessi, mostrando come la serie TV ideata da Ryan Murphy e Brad Falchuk si presti a diventare una preziosa mappa per orientarsi tra le diverse declinazioni del gotico americano. Una “cartografia postmoderna” per percorrere le polverose strade del Sud ed esplorare i demoni più cupi del nostro tempo.
[Mimesis Edizioni – pp. 128 € 12,00]

 

 

Apocalypse ItaliaApocalypse Italia: Il cinema post-atomico italiano
Marco Sansiveri

 

Il post-atomico italiano rappresentò nella prima metà degli anni Ottanta l’ultimo sussulto di un cinema che non sarebbe più esistito, fondato sui generi, che deflagrerà definitivamente con la produzione hard-core e tra i rivoli delle nuove modalità di fruizione. Sullo sfondo della metafora con la situazione generale della cinematografia bis, questo saggio delinea un quadro quanto più possibile completo di un sottogenere mai totalmente sviscerato, ne ricostruisce il percorso unendo fondamentali contestualizzazioni, ricostruzioni delle trame, considerazioni su personaggi, registi, attori, produttori, interconnessioni di vario tipo, giudizi critici e d’insieme, spaziando su materiale che forse mai è stato considerato nella sua totalità e che ci dimostra, ancora una volta, le mille sfaccettature di un’industria cinematografica di cui oggi, inesorabilmente, rimane soltanto un cumulo di macerie.
[Il Mio Libro – pp. 292 € 17,50]

--------------------------------------------------------------
LAST MINUTE SCUOLA TRIENNALE 2022-23

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative