Life Beyond Life Film Festival di Torino

C’è tempo fino al 2 giugno per iscrivere il proprio lavoro al Life Beyond Life Film Festival di Torino. L’evento si terrà dal 17 al 20 giugno in streaming sul canale dedicato Vimeo

C’è tempo fino al 2 giugno per iscrivere il proprio lavoro al Life Beyond Life Film Festival di Torino. Si tratta del primo evento cinematografico italiano interamente dedicato alla rappresentazione del dopo-vita. A organizzarlo sono l’Università Popolare ArtInMovimento e l’Associazione Culturale SystemOut in sinergia con l’A.R.E.I. (Afterlife Research and Education Institute) e col Religion Today Film Festival di Trento. Una solida rete di realtà impegnate da tempo nell’informazione su tematiche spirituali attraverso il cinema.
Seppure altrove esistano già delle manifestazioni simili, come il milanese Aquerò Film Festival (diretto da Fabrizio Tassi) presso il Centro Culturale San Fedele, è la prima volta che in Italia si allarga lo spettro del discorso al di fuori dell’ambito espressamente religioso. Ed è soprattutto la prima volta che una rassegna di film si propone di esplorare le forme della messa in scena di qualcosa che molti considerano fantastico, ovvero l’aldilà, senza programmatici filtri di genere e soprattutto senza distanze ironiche di sorta.
Inoltre, il LBLFF è collegato ai convegni internazionali “Andare Oltre. Uniti nella Luce” e “Oltre l’Oltre”, e si focalizza sui temi escatologici per lo più legati alla vita oltre la vita, accogliendo anche tutto ciò che ruota attorno all’evento morte (accompagnamento, elaborazione del lutto, Esperienze di Premorte, Visioni dal letto di morte e le diverse interpretazioni date dalle differenti tradizioni), al concetto di destino e alle esperienze di medium, channeler e operatori olistici. Una diversificazione di attività certamente preziosa.
Mentre prosegue il lavoro di selezione, l’organizzazione del festival annuncia la composizione delle tre giurie internazionali che andranno a decretare Miglior Lungometraggio, Miglior Cortometraggio e Miglior Documentario, e stabiliranno per ogni categoria Migliore Regista, Miglior Attore e Miglior Attrice. Per quanto riguarda i film di finzione, la squadra sarà presieduta da Alberto Olivero (doppiatore e ricercatore Spirituale), e composta da esperti fra i quali spicca l’arte-terapista statunitense Edward Regensburg.
«Giurie variegate, composte da persone di spicco internazionale e anche da appassionati di cinema perché desideriamo che i vincitori del nostro festival siano realmente i film più belli, quelli capaci di toccare l’animo umano», afferma Matteo Valier, l’Operations Manager dell’evento. «Al momento – gli fa eco il direttore artistico Annunziato Gentiluomo – sono arrivati, da tutto il mondo, quasi 160 pellicole. Siamo soddisfatti di questo risultato». Il festival si terrà dal 17 al 20 giugno in streaming sul canale dedicato Vimeo.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8