Lo sguardo pericoloso – Il cinema di Simone Scafidi

LO SGUARDO PERICOLOSO – IL CINEMA DI SIMONE SCAFIDI
 
A La Scheggia, doppio appuntamento, il 6 e il 13 maggio, con il cinema di Simone Scafidi
 
Il 6 maggio, alle ore 21.30 sarà proiettato, per la prima volta a Milano, Appunti per la distruzione, prodotto dalla Provincia di Milano e recentemente presentato al Mi-Cine di Buenos Aires e al Festival de Cine di Punta Del Este.
Il film, distribuito in dvd da Pequod Edizioni, è un anomalo biopic sullo scrittore nazista Dante Virgili, autore del romanzo shock ‘La Distruzione’ – edito da Mondadori nel 1970 -che, oltre a inscenare una folle identificazione, da parte del protagonista, con Hitler, anticipò di oltre 30 anni la caduta delle Twin Towers dell’11 settembre 2001.
 
Dante Virgili (1928-1992) e la sua opera diventano per Simone Scafidi l’occasione per cercare di tracciare un difficile identikit del Male contemporaneo e storico. Per riflettere, da sinistra, su come l'uomo possa cedere alle lusinghe del totalitarismo più nero e tragico. Dante Virgili ed il suo romanzo 'osceno', ma nato da un essere umano dalla biografia struggente, sono solo lo spunto. Appunti per la distruzione è nato come necessità di confrontarmi con una paura ed un orrore che mi hanno assillato fin da quando, in tenera età, sono venuto a conoscenza e ho poi studiato, la follia del nazismo: l'impossibilità di comprendere come milioni di persone abbiano potuto condividere l'inimmaginabile mostruosità hitleriana.( Simone Scafidi)
 
Il 13 maggio, sempre alle ore 21.30, sarà la volta de Gli Arcangeli, opera prima spiazzante, figlia del furore giovanile – come ama definirla l’autore.
 
Gli Arcangeli, vincitore del Premio Miglior Attore MIFF 2007,è stato distribuito nazionalmente nel gennaio 2008 attraverso canali indipendenti grazie anche all’interesse dimostrato dagli addetti ai lavori che sembrano rintracciare nel giovane Scafidi una poetica ricca di possibilità di sviluppo e soprattutto inedita nel panorama dei giovani filmmaker italiani.
Lo stesso autore dichiara: “Emozioni. Ecco l’unica cosa che vuole trasmettere questo film. Non mi si chieda il suo messaggio ma piuttosto il suo intento: urtare, sorprendere, commuovere, far dubitare. Tutto questo si riflette nel linguaggio usato che ha l’unico obiettivo di essere differente da quello di qualsiasi altro film. Come ogni dolore che è più reale e tangibile, tanto più è differente da quello altrui.”
 
Un film, Gli Arcangeli, che nonostante abbia ricevuto la qualifica d’essai ha paradossalmente e contraddittoriament e “subito” il divieto ai minori di 18 anni, etichetta desueta e a sua volta scandalosa quando a riceverla è la cinematografia indipendente ed esordiente.
 
Entrambi i film saranno proiettati alla presenza dell’autore, un’occasione per fare un bilancio sull’opera altra, marginale, ma figlia degli anni 2000, di un autore che si sta preparando a realizzare nuovi lavori, distanti, differenti, forse più lineari, ma comunque consequenziali ad una poetica dell’incisione dello schermo, già presenti nelle due periferiche e aliene opere presentate in questa retrospettiva.
 
 
Ingresso         2 euro con tessera (2 euro)
Sede              Associazione culturale La scheggia, via Dolomiti 11, 20127 Milano
Info                 www.lascheggia. org; info@lascheggia. org