LOCARNO 65 – I, Anna: Charlotte Rampling e Gabriel Byrne, la femme fatale e il detective

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

Il trailer è visibile anche qui o qui


Gabriel Byrne e Charlotte Rampling in I, ANNA di Barnaby SouthcombeSarà presente al 56° Festival di Locarno l'icona Charlotte Rampling: non solo per ritirare l' Excellence Award Moët & Chandon che celebra la sua carriera, ma anche per presentare uno dei suoi ultimi film: il thriller psicologico I, Anna, esordio alla regia del figlio Barnaby Southcombe, già selezionato all'ultima Berlinale e ai festival di Mosca, Shangai e Sydney.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

I, Anna, girato a Londra, descritto come un noir che contiene una matura storia d'amore, influenzato dal cinema di Jean-Pierre Melville e Claude Sautet, è tratto dal romanzo della psiconalista newyorchese Elsa Lewin, pubblicato per la prima volta nell'84.

La Rampling è Anna Welles, donna di mezza età, separata dal marito, che vive con la figlia adulta Emily (Haley Hatwell, Sogni e delitti, La duchessa, Captain America) e cerca di colmare il vuoto sentimentale della sua vita frequentando malvolentieri locali per single.

Dimenticherà un ombrello a casa dell'amante di una notte, George (Ralph Brown, Stoker) e si troverà coinvolta in un brutale omicidio. A soccombere al fascino sofferente della donna, che sembra perdere facilmente la memoria, è il malinconico detective Bernie Kominski (Gabriel Byrne, solido attore dublinese che abbiamo amato nella serie tv In Treatment) già duramente provato a livello fisico e psicologico dall'insonnia e dalla crisi coniugale.
 

Gabriel Byrne in I, ANNA di Barnaby SouthcombeNel cast, anche Eddie Marsan (Heartless, Happy Go Lucky, Tyrannosaur, Biancaneve e il cacciatore) Jodhi May (Ginger e Rosa, nuovo di Sally Potter) e Honor Blackman.

La veterana attrice britannica non ha mai temuto i ruoli ambigui e difficili, a partire da Il portiere di notte di Liliana Cavani, del '74, in cui interpreta la sopravvissuta al campo di concentramento che instaura una relazione con il suo aguzzino, ex ufficiale nazista, o Max mon amour, del 1986, commedia dal sapore buñueliano scritta da  Jean Claude Carrière e diretta da Nagisa Ôshima dove ha per amante uno scimpanzè.

Sulla soglia della mezza età, non teme di mostrare tanto il proprio corpo quanto la fragilità e le asprezze di donne complesse: la vedova la cui mente svanisce dolcemente (Sotto la sabbia di François Ozon, del 2000) poi una scrittrice messa al cospetto della freschezza sventata e sensuale di una ragazzina, in Swimming Pool, di nuovo per Ozon. Nel 2009 fa un'apparizione breve ma fulminante in Life During Wartime di Todd Solondz in un ruolo molto simile, quello di una donna indurita e resa cinica dagli anni e dalle circostanze, consapevole della sua straordinaria seduttività di un tempo.
 

Charlotte Rampling in I, ANNA di Barnaby SouthcombeRecentemente la Rampling ha lavorato per Lars von Trier (Melancholia) Fred Schepisi (The Eye of the Storm) Guy Maddin (il progetto Spiritismes) Alina Marazzi (Tutto parla di te) e Billie August (Treno di notte per Lisbona); ritroverà nuovamente Hayley Atwell sul set della nuova miniserie della BBC Restless.

Byrne, recentemente diretto da Costa-Gavras nell'atteso Le Capital, e attualmente impegnato nelle riprese della nuova serie tv di History Channel Vikings, vivrà sul grande schermo un altro appassionato incontro amoroso, con Emmanuelle Devos in Le Temps de l'Aventure.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
 

L'uscita in sala di I, Anna è prevista in Svezia per fine agosto, poi in UK e Germania tra ottobre e novembre 2012.

Nella nostra gallery, tutte le foto, e qui di seguito una clip dal film:

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Se rimossa, la clip è visibile anche qui con altri due estratti.