Locarno 67 – Premio Rezzonico a Nansun Shi

Il 67° Festival del film Locarno renderà omaggio alla produttrice di Hong Kong Nansun Shi, conferendole il Premio Raimondo Rezzonico per il miglior produttore indipendente. Protagonista della scena cinematografica asiatica da oltre tre decenni, Nansun Shi ha contribuito in maniera decisiva al successo internazionale del cinema di Hong Kong attraverso la sua attività con lo studio Cinema City e successivamente con la Film Workshop, fondata insieme al regista e produttore Tsui Hark nel 1984.

 

Così commenta la scelta il direttore artistico Carlo Chatrian:  “Dopo Margaret Ménégoz, sono lieto di omaggiare la carriera di un‘altra produttrice, indipendente, ostinata e coraggiosa. Nansun Shi è stata capace di accompagnare la carriera di diversi cineasti e di portare avanti un suo personale percorso all'interno di quella galassia in costante rimodulazione che è il cinema di Hong Kong”.

 

Fra i film più significativi della sua carriera vi sono la serie Once Upon a Time in China (1991-1997),A Better Tomorrow (John Woo, 1989), Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma (Tsui Hark, 2010), Flying Swords of Dragon Gate (Tsui Hark, 2011), nonché Infernal Affairs (Andrew Lau, Alan Mak, 2002), riadattato quattro anni più tardi da Martin Scorsese in The Departed.

 

A Locarno Nansun Shi parteciperà a una discussione con il pubblico del Festival. Verrà inoltre proiettata una selezione di alcuni titoli della sua carriera.