LOCARNO 67 – Sangue nero: Cavalo Dinheiro, di Pedro Costa

Horse money - Cavalo Dinheiro

Di Cavalo Dinheiro, in concorso al Festival di Locarno 67, non è ancora stata rilasciata nessuna informazione. È probabile però che il film riprenda i temi e l'atmosfera anticipati in Na vida Jovem (Sweet Exorcist), ultimo corto di Costa presentato al Festival di Roma 2012

Horse money - Cavalo Dinheiro

Pedro CostaSono passati otto anni, escludendo il documentario musicale Ne Change Rien, dall'ultimo lungometraggio di Pedro Costa, il capolavoro Juventude em Marcha (Colossal Youth), che con la sua presenza a Cannes nel 2006 ha consolidato l'importanza del regista portoghese. Ma non sono stati anni di silenzio: i personaggi di Costa hanno continuato a vivere in diversi cortometraggi, tutti uniti dalla centrale figura di Ventura, personaggio ormai chiave nella filmografia del regista a partire proprio da Juventude em Marcha, che negli ultimi anni si costituisce con una certa continuità seriale. Ventura compare infatti nei tre cortometraggi che si sono susseguiti negli anni: Tarrafal (all'interno del film collettivo O Estado do Mundo, insieme a Chantal Akerman, Wang Bing, Apichatpong Weerasethakul e altri registi, presentato a Cannes 60), The Rabbit Hunters (all'interno del film collettivo Memories, insieme a Harun Farocki e Eugène Green, commissionato dal Jeonju Digital Project nel 2007) e il corto autonomo O nosso homem del 2010: tutti e tre i corti in questione, benché non presentino Ventura come personaggio centrale, raccontano la realtà del quartiere di Fontainhas (già esplorato nei precedenti lungometraggi, a partire da Ossos) soffermandosi sulla stessa storia, a volte con le stesse scene montate in maniera differente, ma esplorata in ciascuno con un taglio diverso (e in questo Costa ricorda in qualche modo le diverse versioni, come le quattro diverse edizioni de La morte di Empedocle, di alcuni film della coppia Straub/Huillet, non a caso soggetti del documentario Où gît votre sourire enfoui? e del corto 6 bagatelas, e di sicuro tra le figure che più hanno ispirato il regista portoghese). 

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

 

Horse Money - Cavalo DinheiroDi Cavalo Dinheiro (titolo internazionale Horse Money), in concorso al Festival di Locarno 67, non è ancora stata rilasciata nessuna informazione. È probabile però che il film riprenda i temi e l'atmosfera anticipati in Na vida Jovem (Sweet Exorcist), ultimo corto di Costa presentato al Festival di Roma 2012 all'interno del film collettivo Centro Histórico. In esso, la componente politica, da sempre presente ne cinema del regista portoghese, si faceva ancora più esplicita, veicolata dalla figura dello spettro di un soldato che dialogava con Ventura all'interno di un ascensore, con richiami espliciti alla Rivoluzione dei Garofani del 1974. A giudicare dalle poche foto diffuse, lo sfondo potrebbe essere lo stesso, ma finora non è stata rilasciata nessuna dichiarazione, nemmeno dallo stesso regista. Ciò che è certo è che, negli anni, Costa ha mantenuto uno stile di regia estremamente rigoroso, costituito da piani fissi (con una particolare attenzione compositiva attenta all'architettura e alla geometria), l'assenza di musica extradiegetica (fa eccezione Sweet Exorcist, anche se in soli due, memorabili, minuti), una fotografia che mette in risalto alcuni squarci di colore immersi nel buio e la durata dilatata delle inquadrature. L'unica certezza è che un cavallo nel titolo lascia sempre ben sperare

 

Nella nostra fotogallery troverete alcune foto di anteprima del film. 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7