L’uomo che ride, un fumetto sul romanzo di Victor Hugo

Edito da NPE, esce un volume illustrato della storia che ha ispirato il personaggio di Joker

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


“L’uomo che ride ha lasciato un segno indelebile nella cultura popolare moderna. Quando nel film Il Cavaliere Oscuro il Joker di Heath Ledger dice «Mettetevi una faccia felice!», è una versione distorta del Gwynplaine di Hugo a parlare” dice David Hine, autore insieme a Mark Stafford, di un adattamento illustrato del romanzo di Victor Hugo del 1869. Ambientato nell’Inghilterra del ‘700, L’uomo che ride racconta la storia di Gwymplaine, orfano dall’animo nobile che si guadagna da vivere portando in scena la propria sofferenza. Ha il volto sfigurato per una mutilazione subita nei primi anni di vita, che lo costringe a una maschera di eterno riso. Tra le diverse trasposizioni cinematografiche c’è quella del 1928 a opera di Paul Leni, che secondo la leggenda ispirò il primo numero di Batman nel 1940. Edito da NPE, l’adattamento a fumetti di Hine e Stafford rielabora cronologicamente la struttura narrativa di base in 168 pagine a colori.
Leggi il fumetto

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------