Mad Max: Fury Road, il nuovo ritratto di Tom Hardy

Tom Hardy per Mad Max, Fury Road

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco la nuova immagine in bianco e nero, pubblicata dal sito Bleeding Cool per il film Mad Max: Fury Road in cui Tom Hardy svetta fiero sulla cima di un grande impianto di perforazione. Remake di Mad Max, costituisce il quarto capitolo in 3D della saga inaugurata nel 1979 da George Miller con Interceptor


“Mad” Max Rockatansky (Tom Hardy), il Guerriero della Strada e leggendario anti-eroe, già al centro delle vicende del primo della saga post-apocalittica, e dei successivi sequel usciti negli anni ’80 (Interceptor – Il guerriero della strada e Mad Max – Oltre La sfera del tuono), è stato reso celebre da Mel Gibson.

Hardy è stato visto di recente in Locke di Steven Knight p Prossimamente lo vedremo nei due thriller drammatici Animal Rescue e Child 44, e nei panni di Elton John nel biopic a lui dedicato.

 

Molto esigui continuano ad essere i dettagli rilasciati sulla fantomatica pellicola frutto evidente di vicende travagliate che hanno dilatato le tempistiche della post produzione. Tra le certezze George Miller – lo storico regista della serie – mantiene il ruolo occupandosi, inoltre, della sceneggiatura insieme a Brendan McCarthy e Nico Lathouris. Il cast comprende anche Charlize Theron, Nicholas Hoult, Nathan Jones,Megan Gale, Zoe Kravitz, Riley Keough, Rosie Huntington-Whiteley e Hugh Keays-Byrne. Sappiamo che sarà nelle sale dal 15 Maggio 2014

 

Per il resto il flusso di informazioni e notizie è attaccato ad un filo, e di fatti, solo questa nuova immagine, oltre a quella di un paio di anni fa (la prima in assoluto, qui di fianco), ne compone l'album fotografico. La prima immagine, che risale al dicembre 2012, diffusa su Twitter e confermata dalla Warner Bros, è stata estrapolata da quello che sarebbe dovuto essere il set (Sud Africa) dell'ultimissimo ciak. Subito dopo annunciata la fase di post-produzione, con tanto di riconversione in 3D, lancio puntualmente smontato da una smentita che ha segnalato riprese aggiuntive. Non si può tralasciare il difficoltoso parto. L’inizio delle riprese, infatti, è stato rimandato di anno in anno con le motivazioni più assurde. Ad esempio il deserto selezionato come location si è trasformato in un prato di fiori, e così la produzione ha dovuto vagliare nuove ipotesi. Si è parlato di Marocco, Cile, Cina, poi, alla fine, sono stati scelti i suggestivi scenari offerti dalla Repubblica di Namibia, uno Stato indipendente dell’Africa meridionale.

 

Sulla trama si hanno pochissime notizie. Si vocifera che potrebbe essere stata creata in modo tale da fornire l'input ad una nuova trilogia. A questo riguardo alcuni fan hanno notato, alla fine del 2013, che la pagina di Wikipedia di Mad Max: Fury Road è stata aggiornata con una descrizione piuttosto approfondita della trama (a conferma dell'ipotesi: nuova trilogia), che poi è stata praticamente eliminata (rimangono info su sviluppo e produzione). Qualche traccia ha permeato le limitazioni: Max Rockatansky (Tom Hardy), meglio conosciuto come Mad Max, si ritrova coinvolto, con un gruppo di persone in fuga per le lande deserte dell'Australia, nella guerra delle trivellazioni condotta dall'Imperatrice Furiosa (Charlize Theron).  Ha origine così un conflitto che per le strade lascerà dietro di sé una scia di vittime e pochi sopravvissuti in grado di raccontare quello che è successo. 

Il nuovo film dovrebbe quindi posizionarsi a metà strada tra Inteceptor e Il guerriero della strada (i primi due episodi della serie classica).