MEDFILM FESTIVAL 2012 – “Unità nella diversità"

Dal 19 al 28 ottobre avrà luogo a Roma la 18ª edizione del MedFilm Festival, una delle storiche kermesse cinematografiche della capitale, che pone l’Italia come snodo ideale tra i popoli che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo. Con un cartellone di 86 film, tra lungometraggi, cortometraggi e documentari, ospiti internazionali di assoluto rilievo e una cornice che si alterna tra Auditorium della Conciliazione, Casa del Cinema e Spazio Cervantes, il festival porta avanti un progetto di alto profilo culturale favorendo un punto di contatto e una reciproca conoscenza tra cinematografie, e quindi realtà, diverse.

Ad aprire l’incontro è stata Caterina D’Amico, direttrice della Casa del Cinema: Sono arrivata a dirigere la Casa del Cinema all’inizio del 2011, quando era già presente il MedFilm Festival. Penso che sia il festival che si mette in gioco di più e che unisce e fa dialogare cinematografie che non si vedono mai sui nostri schermi. Un festival che dà l’opportunità di vedere una quantità di film estremamente interessanti e conoscere paesi vicini geograficamente, ma distanti dal punto di vista della comunicazione.  

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Ginella Vocca
, direttrice del MedFilm Festival, ha ricordato che, in occasione della cerimonia di apertura del festival, Caterina D’Amico consegnerà a Carlo Freccero il Premio Koinè 2012, un riconoscimento per il contributo che la cultura può offrire al percorso di rispetto e integrazioni tra popoli. Vocca ha poi precisato il tipo di film presenti nella manifestazione: Non si tratta di film difficili, ma semplicemente sconosciuti. Siamo attenti nella selezione a non costringere a sforzi eccessivi di visione il nostro pubblico. Sono diversi, ed è questa la nota principale della nostra manifestazione. Se possiamo crescere a livello economico, dobbiamo guardare giù, con profondo rispetto, a queste grandi culture. 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Per l’edizione del 2012 il Paese ospite d’onore è la Slovenia, protagonista del festival con eventi speciali, proiezioni e incontri. Presenteremo 7 lungometraggi, 5 cortometraggi e 2 documentari – afferma l’ambasciatore sloveno Iztok Miroši? – che aggiunge: Sono film soprattutto di registi giovani, premiati a livello europeo e mondiale. Il nostro obiettivo è fare un mare della cooperazione, di conoscenza dei nostri popoli. 

Alla conferenza è intervenuto anche Lucio Battistotti, direttore della rappresentanza in Italia della Commissione Europea, che ha sottolineato: L’Europa è anche cultura. In un momento di crisi economica in cui l’UE è vista come cattiva, vuole essere anche altro, come nella sua storia dal 1952 a oggi. "Unità nella diversità" è il motto che deve guidare la nostra azione. Il Medfilm Festival è sostenuto ormai da otto anni dalla Commissione Europea, in una linea continua che consente di aprire finestre su cinematografie minori che suscitano in noi curiosità culturale.

--------------------------------------------------------------------
I NUOVI CORSI ONLINE LIVE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Ginella Vocca ha infine lanciato un appello affinché le istituzioni garantiscano un adeguato supporto economico al MedFilm Festival: Rispetto allo scorso anno, i fondi che abbiamo ricevuto sono stati ridotti del 60%. Se le cose non cambieranno, in futuro potremmo non essere in grado di continuare a organizzare questa manifestazione così importante.

CONCORSO UFFICIALE Premio Amore e Psiche

Archeo di Jan Cvitkovi?
Beyond the hill di Emin Alper
Boiling Dreams di Hakim Belabbes
Le Cose Belle di Agostino Ferrente, Giovanni Piperno
Le Repenti di Merzak Allouache
J’enrage de son absence di Sandrine Bonnaire
Noor di Çagla Zenciri & Guillaume Giovanetti
Not in Tel Aviv di Nony Geffen
The Last Step di Ali Mosaffa
Parada di Sr?an Dragojevi?