Michel Gondry corteggia Audrey Tautou

Per il suo prossimo film in francese. Tutti i progetti del regista

Dopo l'esperienza americana di The Green Hornet, Michel Gondry tornerà a una pellicola in francese. Il regista lo ha dichiarato al New York Times, in una conversazione a Cannes 64, dove presiedeva alla giuria della sezione cortometraggi.

Michel Gondry corteggia Audrey Tatou per il suo nuovo film in francese

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Ho una piccola Bolex, che permette di fare riprese in 16mm, con cui realizzo un sacco di cortometraggi con diversi soggetti. Per convincere Audrey Tautou a far parte del mio prossimo progetto, ho fatto un'animazione in cui le chiedo di partecipare tra fiori, oggetti vari, tra le altre cose volando” racconta Gondry.

L'attrice, esplosa nel 2011 con Il favoloso mondo di Amélie, ma già vincitrice del César come miglior promessa l'anno precedente, negli ultimi anni ha lavorato con Cédric Klapisch (L'appartamento spagnolo e Bambole Russe) Stephen Frears (Piccoli affari sporchi) ancora Jeunet (Una lunga domenica di passioni) Ron Howard (Il codice da Vinci) e Anne Fontaine (Coco avant Chanel).

---------------------------------------------------------------
SCRIVERE PER LA TV: il workshop sulla sceneggiatura per la serialità


---------------------------------------------------------------

 
Inaugurando la sua mostra-workshop al Centre Pompidou, il regista francese ha recentemente annunciato anche l'adattamento di Ubik, uno dei romanzi più amati di Philip K. Dick.

Sono inoltre in cantiere il documentario sul celebre linguista e filosofo Noam Chomsky, quasi interamente autofinanziato da Gondry, e The We And The I, riflessione sull'influenza del gruppo sul singolo con protagonisti 35 ragazzini di una scuola del South Bronx. Le riprese di quest'ultimo film dovrebbero iniziare in estate. Restano in stand-by Megalomania con il figlio illustratore Paul, e l'ambizioso progetto The Return Of The Ice Kids con Ellen Page, storia di viaggi nel tempo scritta dallo sceneggiatore di In Treatment Keith Bunin. (m.p.)

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative