Michel Gondry, il trailer del documentario animato su Noam Chomsky

Michel Gondry e Noam Chomsky

Ecco il trailer di Is the Man Who is Tall Happy?, documentario animato su Noam Chomsky realizzato da Michel Gondry. Il regista francese ha conversato con il grande linguista e filosofo statunitense, cercando di tradurre le sue teorie in illustrazioni

 

 

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Il trailer è visibile anche qui

 

Michel Gondry, il trailer di Is the Man Who is Tall Happy?Mentre aspettiamo di vedere Mood Indigo (trailer, foto), adattamento de La schiuma dei giorni di Boris Vian in uscita in Francia il 24 aprile, Michel Gondry non è stato con le mani in mano: dopo il cortometraggio di auguri per il 2013, Haircut Mouse, ecco un altro lavoro d'animazione: il trailer del suo documentario su Noam Chomsky annunciato nel 2010.

Gondry ha realizzato una serie di interviste al celebre linguista e filosofo statunitense, rielaborandole in un documentario animato di 90 minuti – realizzato con la sua amata Bolex 16mm – dal titolo Is the Man Who is Tall Happy?. Un progetto molto affascinante per il regista francese, felice di poter creare autonomamente tutti i disegni e di poter donare un punto di vista personale su come funziona il linguaggio, parlandone con uno dei massimi studiosi al mondo.

"Le mie conversazioni con il professor Chomsky sono state vivaci, a volte complesse, sempre piene di umanità" racconta Gondry.
"Attraverso i disegni, seguiamo il sentiero tortuoso della mia comprensione lenta e parziale. Noam è stato quasi sempre paziente, a volte meno. Il sentiero segue curve inaspettate. Il processo e la logica del flusso delle idee di Noam hanno determinato le transizioni e l'evoluzione delle mie illustrazioni".

"Il cuore delle conversazioni è la teoria di Noam sulla nascita del linguaggio. Ascoltarlo discutere di questo argomento ci spinge a chiederci come sarebbe stato incontrare l'astronomo Edwin Hubble e sentirlo parlare della teoria del big bang. Forse è un paragone debole, ma è un modo come un altro per dire che mi sono sentito semplicemente un privilegiato nell'avere queste discussioni".

Michel Gondry e Noam ChomskyUno degli aspetti che, prevedibilmente, Gondry ha amato di più, è l'umanità del grande studioso, il suo lato umano e in un certo senso romantico: "il modo in cui rispetta i diversi modi di vivere delle persone, le loro credenze – e, soprattutto, il modo in cui spesso include la moglie Carol nelle conversazioni, e in qualche modo la tiene viva accanto a lui".

Is the Man Who is Tall Happy? avrà un'anteprima particolare e prestigiosa: non in un festival di cinema, bensì durante un evento al MIT di Cambridge (il 12 febbraio 2013) alla presenza del regista francese e dello stesso Noam Chomsky.

Ricordiamo che Gondry continuerà a lavorare sull'animazione in un episodio di Tales from the Hanging Head, antologia curata da Marjane Satrapi, che ha chiamato diversi registi, tra cui Alfonso Cuarón e Emir Kusturica, a rielaborare fiabe e leggende folcloristiche per adulti e bambini.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7