Mimmo Calopresti, una scheda biofilmografica

MIMMO CALOPRESTI

Tra i registi emergenti del cinema italiano, apprezzato anche all’estero (è trai pochi italiani a riuscire ad avere i suoi film al Festival di Cannes e a farli uscire nelle sale francesi) è nato nel 1955, calabrese di nascita ma ha vissuto a Torino. Dall'inizio degli anni Ottanta elabora un personale percorso dentro la memoria, che lo porta ad affrontare in molti lavori questioni politiche e sociali con uno sguardo sempre discreto, attento ai silenzi e all'ascolto. Nel 1985 vince un premio al Festiva di Torino con il video A proposito di sbavature. Lavora con immagini semplici ed estremamente efficaci, prima in video, poi in pellicola, frammenti di esistenze sospese nel quotidiano. Da ricordare Ripresi (attimi nella vita di un gruppo di prigionieri delle Carceri Nuove di Torino), Alla Fiat era così (testimonianze di alcuni operai che parteciparono alle lotte negli anni Sessanta-Settanta), Remzija (ritratto di una nomade slava da anni accampata nella periferia di Torino), Pane pace libertà 1943/1945 (memorie della Resistenza).
Nel ‘94 vince il Premio Solinas con la sceneggiatura de La seconda volta, che diviene l’anno seguente il film del suo esordio nel lungometraggio, prodotto e interpretato da Nanni Moretti, storia di un professore che incontra anni dopo la terrorista che gli aveva sparato alla testa negli “anni di piombo”. Nel ‘98 dirige La parola amore esiste, con Valeria Bruni Tedeschi e Gerard Depardieu, che viene presentato al Festival di Cannes. Nel ‘99 il documentario Tutto era Fiat. Del 2000 è Preferisco il rumore del mare, con Silvio Orlando, storia “umoralmente” autobiografica, delle difficoltà di ambientamento di un ragazzo calabrese trasferitosi al nord, a Torino.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

FILMOGRAFIA
Cortometraggi e documentari:

------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
1983: Rock contro il nucleare; Luxury; Videoaktive, Dabliusi.
1985: You can't get; Untreu; A proposito di… sbavature; Qualcuno verrà…
1986: Adesso che ci penso… non ti ho mai baciata; Alba elettrica; Love song.
1987: Ripresi.
1989: Fratelli minori.
1990: Italia 90: lavori in corso (film collettivo); Dentro le mura, fuori la città; Alla Fiat era così.
1991: Paolo ha un lavoro.
1992: Remzija.
1994: Pane pace libertà 1943/1945; 25 aprile 1994 (film collettivo).
1999: Tutto era Fiat
Lungometraggi:
1995: La seconda volta.
1998: La parola amore esiste.
2000: Preferisco il rumore del mare