Mini Arena Pigneto 2010

La Mini Arena Pigneto propone, nel nuovo spazio di Via Luigi Filippo de Magistris n.21 al Pigneto, dal 12 al 19 luglio  ogni sera alle ore 21.00, un doppio appuntamento dedicato al cinema d’autore.
Lunedì 12 luglio, per ‘I lunedì dell’Arena’, il regista Felice Farina introdurrà la visione del suo ultimo lavoro, ‘La fisica dell’acqua’(2009), thriller di natura psicologica ispirato alla figura di Amleto, con protagonisti Paola Cortellesi e Claudio Amendola. L’incontro cercherà di mettere a fuoco le difficoltà di produzione e distribuzione che certo cinema d’autore trova spessissimo nel nostro Paese , difficoltà a cui non si è sottratta neppure quest’ultima opera di Farina, interrotta e poi ripresa nell’arco di qualche anno.
Protagonista della storia è un bambino, terrorizzato dall’acqua ed impaurito dal comportamento dei’grandi’ …
Martedì 13 luglio avrà inizio  la rassegna ‘Alla maniera di Bresson :  Aki Kaurismaki, selezione monografica’, sei giorni di proiezioni dedicate al regista  finlandese, selezionate tra i suoi numerosi lavori dagli esordi ad oggi.
Due anime convivono in Aki Kaurismäki, due personalità distinte ma destinate a compenetrarsi tra loro senza che l’una prevalga sull’altra: il cinico ed il sognatore. È questa l’essenza dell’opera dell’autore finlandese, capace di generare, attraverso il suo concetto di cinema classico, due filoni , il reale ed il surreale, sempre tangenti però l’uno all’altro. 
Al reale appartengono soprattutto i suoi primi film, da ‘Ombre in Paradiso’ (1986) a ‘La fiammiferaia’(1989), in programma alla Mini Arena il 13 ed il 14 luglio prossimi, storie di umanità periferica e marginale scrutata attraverso  i tempi e l’inquadratura stabile tipica del narrare per sottrazione, in cui l’uomo moderno è fisso perché solo ed incapace di aderire ad una realtà in cui non si riconosce, eccezion fatta per la musica, unico piacere senza limitazioni , gabbia dorata, però, di ulteriore solitudine.
Al surreale bizzarro e dunque tragicomico appartengono i film successivi, da ‘Leningrad cowboys go America’(1989) ai più ironici ‘Nuvole in viaggio’ (1996), o ‘L’uomo senza passato’ (2002), all’Arena  il 16 ed il 17 luglio,  in cui Kaurismaki sembra suggerirci che la strada per  distruggere la solitudine può essere la solidarietà tra perdenti unita all’ottimismo per le piccole grandi cose della vita, da un amore perso e ritrovato ad un suicidio venuto male…   
Affettuoso e benevolo con tutti i suoi protagonisti , legato ai suoi miti cinephile, da  Bresson a Godard, Kaurismaki riesce da sempre e con produzioni low budget ma intellettualmente assai ricche, a farci sperare in un futuro a colori,senza occultare il grigio del presente.
 
Entrata con tessera e sottoscrizione
 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Info: 3393618216-3388639465
         alphaville2001@libero.it 
         cineclubalphaville.it    

Mini Arena Pigneto 2010

Sempre seguendo la tradizione di far vivere luoghi d’aggregazione urbana altrimenti chiusi durante il periodo estivo, ALPHAVILLE Cineclub propone, in collaborazione con il Municipio 6 – Ufficio Cultura, nel nuovo spazio di Via Luigi Filippo de Magistris n.21 al Pigneto, sede di uno dei più frequentati ‘Centro culturale anziani’ del quartiere, la 8° edizione della “Mini Arena Pigneto”, dal 6 luglio al 29 agosto compresi, ogni sera dalle ore 21.00.
La piccola arena (entro i 90 posti), divenuta negli anni un riferimento culturale costante per gli appassionati di cinema d’autore della nostra città, si aprirà, come da qualche anno, con una selezione di lungometraggi contemporanei scelti tra i più significativi della stagione appena trascorsa, italiani e non solo.
Numerosi saranno i ‘lunedì dell’arena’, spazi fuori rassegna che prevedono focus dedicati a personaggi, autori, eventi da non dimenticare.
Tra questi, lunedì 12 luglio la serata sarà dedicata al regista Felice Farina, autore del thriller psicologico ‘La fisica dell’acqua’, in visione dopo l’incontro, con il quale sarà possibile riflettere relativamente alle difficoltà di produzione e distribuzione in cui spesso versa certo Cinema italiano.
Il 19 luglio una intera serata verrà riservata alla figura di Caravaggio, pittore sublime e controverso, protagonista di una mostra da poco conclusa, con proiezioni di lungo e corto metraggi ispirati alla sua immagine di artista e di uomo.
Lo Statuto dei lavoratori, di cui quest’anno si celebrano i quarant’anni, verrà ricordato in Arena lunedì 26/7 con ‘Il posto’, primo vero film lungo di Ermanno Olmi, David di Donatello 1961, anticipato dalla proiezione di ‘Renzo e Luciana’, episodio da’Boccaccio ‘70’ a firma Mario Monicelli.
La recentissima e prematura scomparsa del regista/attore Corso Salani darà vita, lunedì 2 agosto, ad un omaggio articolato secondo il suo totale amore per il cinema e dunque attraverso la proiezione di un  lavoro di regia, di una  interpretazione tra le ultime e più sentite , di letture da alcuni dei suoi scritti.
L’iniziativa proseguirà, come da tradizione del cineclub, con numerose rassegne, a tema e monografiche, selezionate tra autori di culto del cinema passato e contemporaneo.
Tra le monografiche, una particolare segnalazione spetta al cinema di A.Kaurismaki, regista finlandese minimale per modo di narrare ed esteticamente assai vicino alla pittura di Edward Hopper, di cui verranno proposte una gran parte delle opere anche in seconda serata. Pure Russ Meyer, noto regista cult di porno soft assai attento al linguaggio cinematografico nella sua essenza visiva, avrà una settimana interamente dedicata ai suoi lavori, insieme al cinema dell’ormai classico Tarantino e del melanconico Patrice Leconte, regista francese contemporaneo autore di melò davvero avvincenti …
Tra le rassegne a tema, una particolare attenzione merita la settimana dal 20 al 25 luglio dedicata al viaggio nel cinema d’autore, nella quale sarà possibile (ri)vedere alcuni grandi classici on the road, dall’ormai mitico Easy Rider firmato Dennis Hopper al Fandango di Kevin Reynolds passando per Duel di Steven Spielberg o Stand by me ,senza dimenticare l’anomalo Lynch di Una storia vera o l’eccitante Punto zero , film anni’70 d’atmosfera troppo spesso trascurato!
Anche il cinema spagnolo contemporaneo sarà presente in arena dal 3 all’ 8 agosto con una selezione di lungometraggi che in maniera particolare dimostrano la vitalità e l’originale tensione che anima questa nuova generazione di autori, spesso donne , non sempre o almeno non del tutto ispirate al ‘solito’ grande Pedro Almodovar, il primo a dar vita al nuovo corso del cinema iberico.
Durante la manifestazione verranno ospitati autori letterari contemporanei.
Le proiezioni saranno precedute dalla visione di corto e medio metraggi  indipendenti alla presenza degli autori nonché da reading letterari ed improvvisazioni musicali.
 
 
 
Entrata con tessera e sottoscrizione
 
Locale climatizzato
Info: 3393618216-3388639465
         alphaville2001@libero.it 
         cineclubalphaville.it