Monica Bellucci e Vincent Cassel si separano

monica bellucci e vincent cassel sul set di l'appartamento

La diva più diva del cinema italiano, l’icona della bellezza mediterranea, corvina, e l’attore ironico, versatile di quello francese non sono più una coppia. Lo ha annunciato lei stessa, attraverso il suo ufficio stampa. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno: i due sembravano una delle coppie più stabili nel nevrotico e volubile mondo delle star del grande schermo.

monica bellucci e vincent cassel sul set di l'appartamentoMonica Bellucci si è lasciata da Vincent Cassel. La diva più diva del cinema italiano, l’icona della bellezza mediterranea, corvina, e l’attore ironico, versatile del cinema francese non sono più una coppia. Lo ha annunciato lei stessa, attraverso il suo ufficio stampa.

---------------------------------------------------------------
BANDO N. 5 POSTI GRATUITI PER CORSO DI CRITICA DIGITALE

---------------------------------------------------------------

“Mi ha chiamato poche ore fa”, ha detto quest’ultimo, “per dirmelo e pregarmi di comunicarlo alla stampa. Monica era molto calma, e mi ha detto che non avrebbe aggiunto altro”. In questo momento, Monica Bellucci è sul set del nuovo film di Emir Kusturica, che sta girando in Serbia. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno: i due sembravano una delle coppie più stabili nel nevrotico, effimero, volubile mondo delle star del cinema.

Monica e Vincent erano insieme da quindici anni. Due figlie, due carriere straordinarie. Otto film insieme. Era accaduto spesso di pensarli con ammirazione, con invidia. Pensando che, da quelle parti, a quelle altezze, si respirasse un’aria diversa anche in tema di amore.

Si incontrarono per la prima volta sul set del film L’appartamento, nel 1996. Alle prime, dice la leggenda – e anche alcune interviste – lei lo giudicò “un po’ presuntuoso”. Poi cambiò idea, e decise che quel giovane era come piacevano a lei: “sveglio e un po’ selvaggio”. Pochi mesi dopo giravano insieme un film, Come tu mi vuoi di Carmine Amoroso, e nel 1997 il pulp movie francese Dobermann: non proprio un capolavoro, ma un bel film d’azione movimentato e rumoroso. Insieme girarono anche Il patto dei lupi. Poi venne Irréversible di Gaspar Noè, film scandalo nel quale Monica interpretava una scena tremenda, interminabile, nella quale subiva uno stupro per più di dieci minuti.

monica bellucci e vincent cassel in dobermannI due si erano sposati nel 1999, e da un anno vivevano in Brasile insieme alle figlie Deva, di 9 anni, e Léonie, di tre. “Ci scegliamo tutti i giorni”, aveva detto lei in alcune interviste. “So che Vincent può fare senza di me, e forse anch’io potrei fare senza di lui. Ma allo stesso tempo, non è così”. Adesso dovranno dimostrare, prima di tutto a se stessi, di poter fare senza l’altro.

Poche settimane fa, tutto sembrava ancora andare per il verso giusto. Monica diceva, in un’intervista: “Non c’è una legge che tenga insieme due persone, o un contratto che le obblighi. Magari ci fosse: la seguiremmo e sapremmo tutti dove andiamo. E invece non sappiamo nulla, e anche io faccio così, vado avanti giorno per giorno. Un rapporto di coppia funziona o non funziona, e non ci è dato di sapere fino a quando. L’unica cosa sicura nella vita sono le mie figlie. La famiglia per me è tutto, in particolare lo sono i figli. Il resto viene dopo”.

E in quel “dopo”, probabilmente, c’era anche Vincent. Il quale aveva assicurato al settimanale francese “Gala” che la vita di coppia andava benissimo. E Monica aveva confidato a “Madame Figaro”: “Vincent è un padre amorevole, e molto presente”. Ma qualcuno non ne era convinto:  il settimanale francese “Closer”, per esempio. Che aveva scritto: “Monica e Vincent si evitano come la peste”. Perché? Che cosa sapeva? E’ “Closer” che titola, a tutta pagina, “E’ finita”.

Lui in questo momento è a Rio, a scatenarsi con il surf, la sua nuova passione. Lei è al lavoro da metà agosto sul set del film Sulla via lattea di Emir Kusturica. L’attrice interpreta il ruolo di una agente dei servizi segreti, figlia di padre serbo e madre italiana. Nel film, dovendo cambiare identità in fretta, cerca l’aiuto di Kosta, il personaggio interpretato da Kusturica, e tra i due nasce l’amore. Sullo schermo. La vicenda è ambientata nella ex Jugoslavia, infiammata dal conflitto serbo-bosniaco degli anni ’90.

Non sapremo mai che cosa ha scatenato la rottura. Succede ai comuni mortali, di avere un flirt, un ripensamento, un passo d’arresto, di non credere più in una storia. Figuriamoci se non può accadere a chi viene costantemente guardato, adorato, idolatrato, fotografato, filmato. In effetti, dovremmo stupirci del contrario. Come sono riusciti a rimanere tanti anni insieme, come sono riusciti a mantenere un equilibrio nonostante gli aerei, i film, il bailamme continuo intorno. Monica Bellucci è una persona molto solida, serena e determinata. Se ha preso una decisione così importante, avrà le sue buone ragioni.

monica bellucci e vincent cassel in agents secrets“Monica e le mie figlie mi rendono ogni giorno un uomo migliore”, diceva Vincent a “Io donna”. Ma qualche frase di Monica, la primavera scorsa, suona oggi come profetica: “Quando ci siamo conosciuti ci vedevamo tanto. Poi il lavoro ci ha divisi. Sposarsi è stato un atto di romanticismo”, aveva raccontato Monica a “Grazia”. E ancora: “In amore niente si decide a tavolino. Puoi decidere quando girare un film, ma in amore è diverso. Oggi è così, domani non lo sai”.

Chissà che cosa è che non sappiamo. Magari, tra qualche giorno una rivista pubblicherà delle foto che spiegano, o che confondono ancora di più, chi lo sa. Di quelle foto rubate col teleobiettivo, sgranate, prese all’uscita di un locale o su una spiaggia. Non lo sappiamo. O forse quelle foto non ci saranno mai. Non esistono. A noi, in realtà, non interessa.

Certo, a noi spettatori, a noi che amiamo le favole a lieto fine, rimane l’amaro in bocca. La favola bella dell’unione di eros e di affetti tra un’italiana e un francese, o tra un italiano e una francese, riviveva con Monica per l’ennesima volta: andando indietro nel tempo,si pensa al fascino latino di Marcello Mastroianni che incanta Catherine Deneuve, e più recentemente a Stefano Accorsi che affascina Laetitia Casta – e anche in questo caso si è parlato di crisi. O ad Alessandra Martines che aveva sposato Claude Lelouch, il regista di Un uomo, una donna, il più romantico dei film romantici. O, mescolando arte e politica, all’unione superglamour tra Carla Bruni e Nicolas Sarkozy. Ancora insieme, loro, in barba  a chi scommetteva sulla loro imminente fine, come coppia.

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Un commento