New Desire – Omaggio a Chantal Akerman a Torino

Il cinema Massimo – MNC di Torino il 23 e 24 febbraio 2019 dedica presentazioni e proiezioni alla memoria del lavoro svolto dalla cineasta belga Chantal Akerman. Il progetto, dal nome New Desire – Omaggio a Chantal Akerman, mira a dare particolare rilevanza a tematiche legate all’identità di genere, in particolare ai vari movimenti di liberazione delle donne, delle minoranze etniche, della comunità LBGTQ+ nelle società capitaliste, di cui Chantal Akerman è stata interprete fondamentale.
Sabato 23 alle 19.00, il primo appuntamento, introdotto da Pier Paolo Peruccio e Irene Dionisio (direttrice artistica Lovers Film Festival) prevede la conversazione tra Gail Cochrane (Visual Arts Supervisor Master in Design for Arts) e Sergio Pace (Storico dell’Architettura e Referente del Rettore per i Servizi Bibliotecari, Archivistici e Museali). Verranno proiettati estratti dai film Saute ma ville (1968) e Jeanne Dielman, 23 quaiducommerce, 1080 Bruxelles (1975).
Sempre sabato 23, alle 20.15, si prosegue con la proiezione di Je Tu Il Elle (1974). Basato su una storia che la regista, al suo primo lungometraggio, scrisse a Parigi nel 1968.

Domenica 24 alle 18.30 la direttrice della fotografia Caroline Champetier, Irene Dionisio e Daniela Persico introducono Toute une nuit.
La due giorni si conclude domenica 24 alle 20.30: Carlo Chatrian (direttore del Festival di Berlino) e Daniela Persico, presenteranno il film No Home Movie che Chantal Akerman ha definito così: “Questo film è soprattutto su mia madre, mia madre che non c’è più. Su una donna che era arrivata in Belgio nel 1938, in fuga dalla Polonia, dai pogrom e dalla violenza. Una donna che vediamo esclusivamente nel suo appartamento. Un appartamento di Bruxelles. Un film su un mondo in movimento che mia madre non vede”.