Newsletter 29/10/2013

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA:

(Post) produzione Unknown Pleasures: omaggio a Apichatpong Weerasethakul

 
Sentieri Selvaggi rende omaggio al cineasta thailandese Apichatpong Weerasethakul,autore di Tropic malady, Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti Mekong Hotel.

--------------------------------------------------------------------
I CORSI DI CINEMA AUTUNNALI SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Quello di Apichatpong è un cinema spirituale, che non è propriamente un sogno e neanche un fantasma, a volte vicoli ciechi dell’immaginario, ma il dominio di una scelta esistenziale, di una caparbia e, al tempo stesso, sconvolgente sensualità di sguardo.

Intervistato da Sentieri Selvaggi a Cannes 65 ha detto "Il cinema è come un fantasma, non esiste nel presente, è solo l’ombra di quello che accade. E’ catturare il passato. Non esiste ma in contemporanea è qualcosa di molto solido, perché cattura sull’obiettivo tutto ciò che è morto

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Bisogna distruggere l’idea di cinema come istituzione, oggetto reale, per sperimentarne il potere, la benedizione, cercando di catturare il processo stesso di creazione dell’illusione. 
Il cinema è una cosa piccola, di così poca importanza. Ma a me interessa molto lavorare con questo strumento poco importante per riflettere su qualcosa di semplice e profondo allo stesso tempo: la vita è così piccola." 

MERCOLEDI 30 OTTOBRE ORE 20.30

INGRESSO LIBERO
VIA CARLO BOTTA 19 ROMA

 


Sentieri Selvaggi Unicinema:
iscrizioni ai corsi singoli

---------------------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA: OFFERTA PER I LAUREATI DAMS e altri per la SPECIALIZZAZIONE

---------------------------------------------------------------------

Sono aperte le iscrizioni ai "singoli corsi" del programma di UNICinema del Primo Quadrimestre:

  1. STORIE: storia del cinema
  2. LINGUAGGI: grammatica del cinema, della televisione, del web
  3. PRODOTTI: GENERI e FORMAT (tra cinema tv e web – editoria cartacea e digitale)
  4. MESTIERI: percorso produttivo, comparti, figure professionali, personalità
  5. ENGLISH FOR CINEMA: l’inglese per lavorare nel cinema

 

STORIE: Storia del Cinema

La storia del cinema non è mai lineare ma fatta di accavallamenti, di forti spinte sincroniche che manifestano uno sviluppo complesso. L'obiettivo del corso è quello di illuminare i vari decenni – dal cinema delle origini di fine Ottocento e primo Novecento alla digitalizzazione degli anni Duemila – analizzando le invenzioni e i movimenti che li hanno caratterizzati. Eventi decisivi come il passaggio dal muto al sonoro, l’esplosione del technicolor, la nascita e la crisi dello Studio System parallelamente alla nascita di Neorealismo e Nouvelle Vague, saranno trattati confrontando costantemente l’universo europeo con quello americano e i rispettivi orizzonti storici, sociali e culturali per offrire un bagaglio critico che sappia interrogare fenomeni ormai storicizzati e quelli in divenire.

 

 

 

 

LINGUAGGI: grammatica del cinema della televisione del web

Il cinema ha delle sue costanti, delle sue "figure" ricorrenti, ma è sempre stato un dilemma se avesse anche prodotto un linguaggio. Obiettivo del corso è quello di capire in che modo il cinema comunica attraverso l'immagine, non verbalmente, con una serie di regole che il cinema stesso tradisce o ridefinisce costantemente. La sua storia passa anche – e soprattutto – attraverso queste norme tramandate dapprima artigianalmente e poi assurte a sistema, a cui le generazioni successive di cineasti si sono costantemente ribellate, in un appassionante incontro/scontro con i predecessori. Queste lezioni affronteranno con un taglio più teorico e critico le figure e le tecniche attraverso cui il cinema (si) mette in scena ponendosi in maniera complementare alle lezioni specifiche di Ripresa, Montaggio e Regia.
 

 

PRODOTTI: GENERI e FORMAT

Lavorare nel cinema significa conoscere le strategie di comunicazione che sottintende. Ma le strategie sono diversificate e complesse e rimandano a generi e format che, ora più che mai, risultano cangianti.

Il corso mira a fornire alcune chiavi di lettura, alcuni parametri, alcune coordinate per quello che è il mondo narrativo sia filmico sia critico. Lo sguardo, inutile dirlo, si allunga su ciò che è il contemporaneo avanzato, su ciò che il futuro “già immagina”, già desidera.

Fra tradizione consolidata e sperimentazione azzardata, andiamo alla ricerca di percorsi capaci di offrirci le attrezzature necessarie per decifrare i segni e proporre ipotesi per realizzazioni da poter immaginare e creare.

 
 
 

 

 

 

 

 

 

MESTIERI: percorso produttivo, comparti, figure professionali, personalità 

Centinaia sono le professionalità che partecipano alla realizzazione di un film: alcune di esse sono note praticamente a tutti mentre altre, ugualmente importanti, rimangono praticamente sconosciute.
 
Ovviamente è necessario conoscerle tutte perché, anche attraverso queste realtà, è possibile sia ricostruire in modo più chiaro quella che è la genesi e la costruzione di un film, sia comprendere dall’interno, secondo ottiche e punti di vista diversi, quello che è il funzionamento della macchina industriale cinematografica. Ma va anche detto che, spesso, sono proprio le professionalità meno conosciute ad aprire scenari particolarmente interessanti per quel che riguarda il mondo del lavoro – realtà, lo ripetiamo, non secondarie, fortemente caratterizzate per un apporto creativo all’interno del protocollo realizzativo.
 
In tale ottica, miscelando lo sguardo dei nostri docenti con esperienze dirette e sul campo di chi, quel lavoro, lo fa, verranno analizzati i settori che maggiormente influenzano l’attività creativa e che garantiscono un più rapido accesso al mondo professionale del cinema.

 

 ENGLISH FOR CINEMA: l’Inglese che serve per lavorare nel cinema 

 Il corso English for Cinema verte sullo studio della lingua e della terminologia d’uso quotidiano dei professionisti del Cinema e dell’Audiovisivo.
 
Dopo una verifica del livello di comprensione dell’inglese da parte dei partecipanti, il programma si svolgerà in moduli che, a partire da una rilettura di alcuni aspetti della storia del cinema, focalizzeranno approfondimenti sui linguaggi e gerghi tecnici delle singole professioni a partire da documenti di lavoro in lingua, in modo da proiettare lo studente direttamente sul campo.
 
L’obiettivo del corso è di offrire agli studenti la possibilità di proporsi, con le proprie competenze, sul mercato del lavoro, anche all’estero.

 

 

 

QUI il calendario con le date e gli orari dei corsi: 

http://www.scuolasentieriselvaggi.it/unicinema-calendario-corsi/unicinema/unicinema-calendario-corsi

Quota di iscrizione ai corsi:

STORIE (50 ore):       490,00 €

LINGUAGGI (20 ore): 190,00 €

PRODOTTI (30 ore) : 290,00 €

MESTIERI (50 ore)  :  490,00 €

ENGLISH FOR CINEMA (30 ore) : 290,00€

Per iscriversi inviare una mail a info@scuolasentieriselvaggi.it o chiamare allo 06.96049768
I corsi inizieranno lunedì 4 novembre, gli orari sono 10.10/13.50.

Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi

Via Carlo Botta 19 Roma
sito web:
www.scuolasentieriselvaggi.it

 

I workshop della Scuola Sentieri selvaggi

Sabato 9 e Domenica  10 novembre
Workshop PRODUZIONE WEBSERIES, con The Jackal

Sabato 16 e Domenica  17 novembre

Workshop RIDUZIONE DIALOGHI PER I SOTTOTITOLI, con Sebastiano Cuscito

e
Workshop COLOR CORRECTION, con Marco Gentili

Sabato 7 e Domenica 8 dicembre

torna il MASTER "Lavorare con la Luce", con Alessandro Pesci