“Noi, Zagor”, di Riccardo Jacopino

Al grido di Aahhyyaaaak! arriva nelle sale il documentario di Riccardo Jacopino dedicato a Zagor, giustiziere (non mascherato) che difende i deboli, aiuta gli oppressi e si batte per mantenere la pace. Partorito dalla mente cinematografica di Sergio Bonelli e disegnato da oltre cinquant’anni da Gallieno Ferri, Patrick Wilding – vero nome dell’eroe – nasce nel 1961 nella foresta immaginaria di Darkwood, dove sono ambientate la maggior parte delle sue avventure.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Il film ricostruisce le origini fumettistiche del personaggio, il lavoro redazionale tra impegno e coerenza e soprattutto mostra l’impatto che ancora oggi ha sul pubblico. Raccontato attraverso interviste, ricordi, aneddoti e convention in giro per il mondo (chi avrebbe mai detto che il presidente croato Ivo Josipovi? fosse un fedele lettore?), Noi, Zagor è un omaggio sincero a quei bambini diventati adulti – tra le prime file anche il regista – che continuano ad appassionarsi alle vicende dello Spirito con la Scure. Già perché proprio il titolo racchiude in sé l’ambiente familiare che fa da contrappunto a questo viaggio dietro le quinte, fra i tavoli da disegno, le parole di autori e critici, e le testimonianze della folta schiera di zagoriani che animano fiere e manifestazioni.
Del resto, Zagor è diverso rispetto ai suoi fratelli di matita: potrebbe ricordare una sorta di John Wayne in cerca di vendetta (i genitori muoiono per mano di una banda di indiani Abenaki), che tuttavia scopre presto una profondità morale. Bonelli, sotto lo pseudonimo di Guido Nolitta, si è ispirato a Tarzan, Davy Crockett, l’Uomo mascherato, rendendo il fumetto un calderone di immagini filmiche che prende in prestito dai vecchi B-movies quelle atmosfere meravigliose, ignote e soprannaturali. La sua presenza nel documentario echeggia in frammenti di un’intervista che rivelano una persona curiosa, sognatrice e in qualche modo tormentata dalla figura paterna (Gian Luigi, che aveva creato Tex).
Realizzato con mezzi modesti, Noi, Zagor sorprende i fan per la ricchezza di informazioni ed emozioni che regala, e seduce gli innocenti che non lo conoscono (da non perdere i titoli di coda con le più belle copertine in alta definizione).

Regia: Riccardo Jacopino
Interpreti: Gallieno Ferri, Moreno Burattini, Giulio Giorello, Graziano Romani, Luca Boschi, Mauro Bonelli
Origine: Italia, 2013

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Distribuzione: Microcinema Distribuzione
Durata: 70'