Non pensarci

di Gianni Zanasi

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Non_pensarciInterpreti: Valerio Mastandrea, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston, Caterina Murino, Paolo Briguglia, Dino Abbrescia, Teco Celio, Gisella Burinato

----------------------------
CORSO ONLINE DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA

----------------------------

Distribuzione: 01 Distribution

Origine: Italia, 2007

Durata: 109’

 

 

 

 

 

 

A 36 anni Stefano Nardini (Valerio Mastandrea – Palermo-Milano solo andata, Cresceranno i carciofi a Mimongo, Tutti giù per terra, Lavorare con lentezza, 4-4-2 Il gioco più bello del mondo, N io e Napoleone, Last Minute Marocco, Notturno bus, Tutta la vita davanti) torna a casa. Dopo anni di gavetta, che l'hanno portato sull’onda di un modesto successo a comparire su migliaia di copertine, in qualità di piccola stella del panorama musicale punk indipendente, qualcosa non funziona più. Rispondendo al bisogno di ritrovarsi che sente ormai dentro di sé, Stefano torna a Rimini dalla famiglia da cui si era separato anni prima, per poi rendersi conto che tutto è tremendamente diverso. Suo padre (Teco Celio – Tre colori – Film rosso, L’amore probabilmente, Fame chimica), superato un infarto, si è dato al gioco del golf, mentre sua madre (Gisella Burinato – Da grande, Torino Boys, Ecco fatto, Come te nessuno mai, Riparo) si interessa di tecniche sciamaniche e sua sorella Michela (Anita Caprioli – Tutti giù per terra, Denti, Santa Maradona, La guerra di Mario, Per non dimenticarti, Uno su due, Vogliamo anche le rose) ha scelto di dedicarsi ai delfini in un parco acquatico. L’unico che sembra costretto ad avere la testa sulle spalle sembra essere il fratello Alberto (Giuseppe Battiston – Chiedimi se sono felice, Apnea, La bestia nel cuore, La tigre e la neve, Uno su due, La giusta distanza, Giorni e nuvole), impegnato a mandare avanti la fabbrica di ciliege sotto spirito di proprietà della famiglia. Stefano si ritrova così ad aiutare gli altri, un'esperienza questa, che lo porterà ad occuparsi per la prima volta di se stesso.

Presentata in anteprima a "Le giornate degli autori” della 64esima Mostra del cinema di Venezia, la pellicola ha ricevuto il premio Pasinetti della critica cinematografica, il premio FEDIC come miglior film e il premio ARCA Cinema Giovani.

 

(G.C.)

 

 

 

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative