Non sai più cosa guardare? Ecco 5 film di fantascienza ingiustamente sottovalutati

In questo periodo, siamo in milioni ad avere l’impressione di vivere in un film di fantascienza.
Tutto è stato delegato al mondo virtuale: happy hour, webinar di lavoro, sessioni di gioco online. Siamo capaci di trovare modi sempre nuovi per estendere i confini dell’universo tecnologico, ogni anno sempre di più: da un lato è elettrizzante, dall’altro straniante; e a volte, tutto somiglia a una noiosa distopia.

Stare di fronte allo schermo del computer per diverse ore, ogni giorno, può diventare monotono, e molte persone hanno cominciato presto a lamentare la ripetitività della vita online. Le serate fuori e le chiacchierate davanti alla macchinetta del caffè dell’ufficio sono state sostituite dalle videochat. È vero, abbiamo avuto e abbiamo a disposizione giochi da tavolo virtuali, casinò online e concerti in streaming (questa lista viene costantemente aggiornata), ma queste alternative non sempre offrono lo stesso divertimento e le stesse emozioni.

Ammettiamolo: il ruolo della tecnologia nella nostra società è fondamentale, ma può annoiare. Ecco perché i film di fantascienza sono un ottimo modo di rompere la monotonia: sono ricchi di azione e avventura e hanno trame avvincenti, personaggi intriganti e favolosi effetti speciali. Insomma, se cerchi un modo facile di evadere dalla quotidianità, non c’è niente di meglio che immergersi nella visione di un ottimo film di fantascienza.

Più o meno tutti conosciamo i “pezzi grossi” del settore: Star Wars, Star Trek, Guardiani della Galassia… Eppure esistono vere e proprie perle che non hanno sbancato i botteghini, o interessantissime produzioni indipendenti che non hanno mai raggiunto il grande schermo. Altri titoli ancora risentono di critiche altisonanti, ma ingiuste, e finiscono nel dimenticatoio. In questo articolo scopriremo cinque film di fantascienza alquanto sottovalutati che, molto probabilmente, non avete ancora visto.

1. Edge of Tomorrow – Senza domani (2014)
Edge of Tomorrow – Senza domani è un film pieno di azione, con effetti speciali eccezionali, una trama unica e un cast stellare. Grazie a tutte queste sue caratteristiche, è andato abbastanza bene al botteghino ed è stato molto apprezzato anche dalla critica; eppure, un gran numero di persone, persino tra i fan del genere fantascientifico, non lo hanno ancora visto.

Sarà che Tom Cruise è un volto troppo commerciale per assecondare certi gusti; o forse l’idea proposta, quella di una stessa giornata che continua a ripetersi, fa tanto Ricomincio da capo. Fatto sta che, se non avete ancora guardato questo film, è il momento di farlo. Nel 2017 il regista ha anche annunciato la realizzazione di un sequel, che si intitolerà Live. Die. Repeat And Repeat. (riprendendo il titolo alternativo usato per le edizioni home video di alcuni paesi anglosassoni, Live. Die. Repeat.).

2. In Time (2011)
Pur avendo un cast e una trama interessanti, In Time non è stato apprezzato unanimemente. Il film parla di un mondo in cui la gente smette di crescere all’età di venticinque anni; a quel punto, parte un conto alla rovescia, della durata di un anno, e si muore. Il problema è che è possibile acquistare altro tempo, vivendo quanto a lungo si vuole, finché si può pagare. Lo scenario è quindi molto avvincente, con gente che implora, presta, ruba e persino scommette per avere più tempo. È un film che regala scariche di adrenalina e, nonostante l’accoglienza tiepidina, vale la pena guardarlo.

3. Valerian e la città dei mille pianeti (2017)
Questo film ha ricevuto molte critiche negative per il fatto di presentare personaggi piatti e di essere “esagerato” sotto diversi aspetti. Eppure, gli effetti speciali sono indubbiamente meravigliosi e la trama è molto divertente. Come con in tanti altri film di fantascienza, è importante far cedere ogni resistenza ed essere disposti a considerare “credibile” il tutto, per apprezzarlo davvero. La trama è davvero fantasiosa e avvincente. Molti personaggi saranno anche un po’ dei cliché, e saranno anche tratteggiati in maniera superficiale, ma questo fa parte del divertimento. E poi si tratta di personaggi davvero bizzarri. Consiglio a tutti di preparare i popcorn e immergersi in questa stravagante avventura spaziale.

4. A Scanner Darkly – Un oscuro scrutare (2006)
Questo film è tratto dal romanzo omonimo di Phillip K. Dick e parla di futuro distopico e di droghe. Alla data di uscita, la critica fu abbastanza positiva, ma gli incassi deludenti. A ogni modo, guardare questo film è d’obbligo per ogni fan del genere sci-fi che si rispetti: non solo perché è tratto da uno dei capolavori di Dick, ma anche perché utilizza la tecnica del rotoscopio, che si abbina perfettamente alla trama, dove tutto è confusionario e la realtà è un concetto intangibile, con un risultato davvero… stupefacente. Guardare per credere!

5. L’uomo che venne dalla Terra (2007)
Qualcuno ha descritto il genere di questo film come “fantascienza intellettuale” e non posso che essere d’accordo con questa definizione. A differenza dei titoli di cui sopra, in questa piccola gemma non troverete effetti speciali strabilianti o un cast pieno di volti noti. Più o meno tutto si svolge all’interno della stessa casa, ma i dialoghi sono estremamente avvincenti, e si finisce per essere risucchiati nella storia del personaggio principale che (piccolissimo spoiler) svela il segreto di avere 14.000 anni di età. La storia è notevole. Esiste anche un sequel che, però, non è all’altezza del precedente.