OMAGGIO A BILLY WILDER

Da giovedì 3 a mercoledì 23 aprile 2008. Il CIMES presenta una rassegna cinematografica interamente dedicata al regista della commedia americana, BILLY WILDER 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO
CIMES
Centro di Musica e Spettacolo
 
nell’ambito di CIMES laboratori per la città 07/08
eventi di teatro, musica e cinema
presenta
in collaborazione con CINETECA DEL COMUNE DI BOLOGNA e LAB80FILM
"I’m a writer but then, nobody’s perferct"
OMAGGIO A BILLY WILDER
 
Da giovedì 3 a mercoledì 23 aprile 2008
Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65/b
Sala Cervi, via Riva di Reno 72
Il CIMES, Centro del Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna – nell’ambito delle attività "CIMES Laboratori per la città 07/08" presenta una rassegna cinematografica interamente dedicata al regista della commedia americana, BILLY WILDER. Progetto realizzato in collaborazione con la Cineteca del Comune di Bologna e Lab80 film, a cura di Michele Fadda.

"Sono come un fornaio. Cerco di rendere il pane un po’ più saporito mettendoci un pizzico di comino, o di dare un’altra forma ai bretzel. Il gusto sarà un po’ diverso, ma sempre pane sarà". Così si autodefiniva Billy Wilder, uno dei massimi maestri della commedia, declinata nelle maniere più diverse. Padrone assoluto dei dialoghi, scritti con incisività e brillantezza, e di una tecnica registica che eccelle proprio perché non si fa notare, Wilder è un regista morale, mai moralistico, che si è visto spesso affibbiare, a torto, l’etichetta di "cinico", "impietoso", "crudele", mentre, in realtà, è sempre stato alla ricerca dell’autenticità nell’uomo, in antitesi al "perbenismo" imperante del sesso, del successo, del denaro, della rispettabilità borghese.

I suoi film in rassegna

Proiezioni alle ore 20 al cinema Lumière,
Film in lingua orginiale con sottotitoli italiani; ogni proiezione sarà preceduta da un’introduzione a cura dei docenti DMS/Cinema

--------------------------------------------------------------------
#ArenediRoma2021 – Tutte le arene di cinema della capitale


--------------------------------------------------------------------
Biglietteria del Cinema; gratis per studenti UNIBO con libretto o tesserino universitario.
Per informazioni
Programma completo di "CIMES laboratori per la città" su www.muspe.unibo.it/cimes

: CIMES – Laboratori DMS; via Azzo Gardino 65/a, BO. Tel.051. 2092413/418via Azzo Gardino 65/b (salvo diversa indicazione)– ai quali si aggiunge lo splendido ritratto-intervista del 1992, diretto da Volker Schlöndorff per la televisione tedesca (mercoledì 16 aprile ore 17, Sala Cervi) – sono un po’ il paradigma della "poetica wilderiana": una prostituta e una moglie che, con reciproca soddisfazione, invertono i propri ruoli per una notte (Baciami, stupido! Giovedì 3 aprile); la donna fatale e la passione come tradimento nel film noir per eccellenza (La fiamma del peccato lunedì 7 aprile); una satira impietosa dell’ipocrisia del Capitalismo e del Comunismo, ai tempi della Guerra Fredda (con uno sguardo privilegiato sulla Coca Cola e le icone della società dei consumi: in Uno,due, tre mercoledì 9 aprile); una ragazzina che si fa passare per seduttrice al fine di sedurre un seduttore scafato e gli fa mettere la testa a partito (Arianna, giovedì 10 aprile); l’elogio della libertà, un capolavoro sulla giovinezza sceneggiato in Germania da Wilder nel 1930 (Uomini di domenica, regia di Siodmark, Ulmer, Zinneman giovedì 17 aprile, Sala Cervi); un avvocato di grido che si accorge di essere stato gabbato facendo leva proprio sulla sua bravura (Testimone d’accusa, lunedì 21 aprile); un poco convinto truffatore che si ribella ai disegni del cognato (Non per soldi… ma per denaro, mercoledì 23 aprile). Si tratta in fondo sempre di esseri umani che, a volte indossando una maschera, a volte servendosene, a volte strappandosela, vogliono e, a volte, riescono ad affermare ostinatamente la loro identità. Insomma, i film di Wilder esplorano con verve, eleganza e disincanto, le pieghe più riposte della "commedia umana".

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------