One world together at home e Phenom: la musica balla su Zoom

Dal videoclip di Thao & The Get Down Stay Down alla performance dei Rolling Stones di stanotte all’interno della mega-diretta voluta da Lady Gaga: come coreografare gli schermi delle videochiamate

Nata a Falls Church in Virginia nel 2003, Thao & The Get Down Stay Down è una band di alternative folk rock music formata da Thao Nguyen (voce e chitarra), Adam Thompson (voce, basso e tastiera), Frank Stewart (chitarra) e Willis Thompson (batteria).
Come anticipazione di Temple, quinto album della band statunitense in uscita il 15 maggio, era previsto il rilascio di un videoclip per il lancio del singolo Phenom.
Purtroppo le riprese del video, previste per fine marzo, sono state cancellate a causa dell’emergenza Covid-19, ma questo non ha fermato Thao & The Get Down Stay Down.
Infatti, dopo che il manager di Thao Nguyen ha proposto alla cantante l’idea di ricorrere alla piattaforma Zoom per realizzare un video restando in quarantena, il coreografo Erin Murray (Ed Sheeran, Charli XCX, Troye Sivan, Muse, John Legend) e la produttrice Victoria Fayad (Moby) si sono subito messi al lavoro. Una volta coinvolto anche il montatore Jeremy Schaulin-Rioux, in circa una settimana il video è stato portato a termine e pubblicato su youtube.
Erin Murray ha riadattato delle coreografie progettate per il video originale, coinvolto otto ballerini professionisti nel progetto e dopo 5 ore di ‘riprese’ su Zoom, grazie al montaggio e agli effetti di split dello schermo tipici della piattaforma per videoconferenze, è riuscito a creare un prodotto unico nel suo genere.
Giocando con i riquadri come se fossero tessere di un puzzle, i ballerini compongono e scompongono l’immagine, si passano oggetti, creano un senso di movimento e infine da corpo di ballo diventano un unico corpo virtuale della cantante.

---------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA

---------------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Un espediente che può ricordare l’esibizione coreografata a distanza dei Backstreet Boys riuniti su Instagram per I want it that way, postata lo scorzo 30 marzo, oppure alcune delle trovate dei musicisti coinvolti nella notte tra il 18 e il 19 aprile nell’evento One World Together at Home, mega-diretta orchestrata da Lady Gaga per raccogliere fondi per l’OMS, durante la quale si sono avvicendati decine di artisti come Beyoncé, Eddie Vedder, Rita Ora, Zucchero, John Legend. Guardate ad esempio questa You can’t always get what you want dei Rolling Stones in videochiamata…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative