Ovunque a casa propria – A Bolzano una mostra sul cinema di Ugo La Pietra

Tra laboratori e rassegne, Ovunque a casa propria vuole declinare al presente il lavoro di Ugo La Pietra, architetto radicale e videomaker, da sempre atto agli spazi liminali delle città

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Verrà inaugurato al Centro Trevi di Bolzano, il prossimo 11 febbraio, Ovunque a casa propria, primo evento d’approfondimento multimediale dedicato ai lavori di Ugo La Pietra, architetto “radicale”, designer ma anche videomaker, attivo fin dagli anni ’60 e legato ad altri fondamentali esponenti del cinema sperimentale di quegli anni come Gianfranco Barucchello, Ugo Nespoli, Franco Vaccari e Luca Maria Patella.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

La mostra, curata da Manuel Canelles e promossa da spazio5artecontemporanea, con il sostegno del comune di Bolzano e della Libera Università di Bolzano, è la prima antologia dei lavori cinematografici di La Pietra ma è anche un evento che vuole ripensare le sue ricerche alla luce delle complessità del presente. Si parte dal titolo della rassegna, citazione del celebre motto “Abitare è essere ovunque a casa propria”, leit motiv che ricorre in molti dei lavori di La Pietra ma che emerge soprattutto in La riappropriazione della città, uno dei progetti video centrali del La Pietra filmmaker, che in poco più di venti minuti passa in rassegna alcuni spazi marginali di Milano, invitando lo spettatore a fare esperienza della città utilizzando parametri di riferimento diversi da quelli tradizionali. Più vicino ad un happening che ad un’esposizione vera e propria, Ovunque a casa propria valorizza dunque la dimensione sociale, militante, del pensiero di La Pietra e prende corpo attorno a spazi liminali, di risulta, agli orti urbani, ai passaggi ferroviari in disuso, alle zone di periferia dominate dalla nuova povertà, luoghi che verranno animati da eventi didattici, talk, performance, laboratori, attraverso cui si stimolerà la partecipazione anche di questa cittadinanza sommersa.

Ovunque a casa propria

Attraverso un’azione capillare sulla città, Ovunque a casa propria si propone riattivare questi spazi marginali in virtù di un’azione collettiva, che, nel riprendere contatto con alcuni dei principi essenziali del lavoro di La Pietra, dal disequilibrio all’imprevisto, spunti straordinariamente adatti a descrivere il presente, riscopra il rapporto con l’Altro attraverso la manifestazione estetica, elemento essenziale senza il quale non può esserci partecipazione politica e dunque azione, cambiamento. Il progetto Ovunque a casa propria è già stato avviato a dicembre, con l’inaugurazione di un’installazione progettata da Kuno Prey e Rodrigo Luis Medina, sorta di archivio audio-video che raccoglie alcuni dei lavori di cinema d’artista di La Pietra, dal Video Comunicatore a Immersioni, ma dopo l’inaugurazione ufficiale della rassegna, saranno previsti, tra gli altri, anche un intervento dell’artista Stefano Bernardi e un progetto fotografico di Christian Martinelli.

Particolarmente importanti saranno anche i progetti laboratoriali, curati dal Liceo Pascoli, dal Teatro Pratiko e da Vintola18, che rifletteranno sulla portata pedagogica e militante dei progetti video e performativi di La Pietra, sempre a cavallo tra l’esplorazione del paesaggio urbano e la riflessione sui bisogni degli esponenti più marginali della società. In mostra, all’interno di Ovunque a Casa propria, anche i lavori di Licio La Pietra, figlio di Ugo, anch’egli videomaker, che porteranno alla luce il costante dialogo con le opere del padre, tutto giocato sul rapporto con il tempo e sulla necessità di accettare le differenze all’insegna della complicità

Appuntamento dunque all’11 febbraio per l’inaugurazione della rassegna.

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative