Paga minima per Jonah Hill in Wolf of Wall Street

L'attore ha firmato un contratto da 60.000 $

Jonah HillJonah Hill, abituato a cifre a sette zeri per le sue interpretazioni, ha accettato volentieri il "minimo sindacale" di 60.000 $ per sette mesi di riprese pur di lavorare con Martin Scorsese nel suo ultimo film The Wolf of Wall Street, una cifra irrisoria rispetto ai suoi guadagni usuali. Non è la prima volta che questo succede: lo stesso Leonardo Di Caprio, anch'egli presente nel film di Scorsese, accettò di rinunciare alla sua usuale paga di 20 milioni di dollari per recitare nel film di Christopher Nolan, Inception. La produzione non aveva molta fiducia nel film, e decise perciò di pagare l'attore una cifra nettamente inferiore ma garantendogli una percentuale sull'incasso al botteghino. La decisione si è rivelata favorevole per Di Caprio, trasformandosi in una ricompensa di oltre 50 milioni di dollari, probabilmente il suo guadagno più alto finora. È probabile quindi che anche Jonah Hill abbia stipulato un accordo simile e, nonostante la paga, l'attore ha già ricevuto soddisfazioni avendo già guadagnato una nomination all'Oscar per la sua interpretazione. (r.l.)

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative