"Paid In Full" di Charles Stone III

"Non chiamarmi Lucky!", così Ace (Wood Harris) si rivolge ad un certo punto alla madre. Che gli aveva dato questo soprannome da piccolo, dopo che il figlio aveva trovato un bel gruzzolo per strada, e la madre aveva creduto, con genuina fede religiosa, che quello fosse un segno positivo del destino. E forse, non aveva poi tutti i torti.


---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

 l film racconta appunto della vicenda di Ace, che oltre che protagonista è anche la voce narrante, del suo amico Mitch (Mekhi Phifer, già attore in Clockers di Spike Lee) e dell'amico di Mitch Rico (il rapper Cam'ron), portoricano come ricorda il nome. Ace e Mitch nascono e crescono nel ghetto nero di Harlem, dove è davvero difficile costruirsi un futuro di successo. Si può provare fin da piccoli ad allenarsi notte e giorno a giocare a basket, ma di Michael Jordan ce n'è uno solo, e per diventarlo bisogna essere davvero molto fortunati. Ace inizialmente sceglie la via diritta lavorando in una lavanderia, ma presto l'attrazione delle belle cose che si possono comprare col denaro (una macchina al giorno, il lunedì una BMW, il sabato una porsche…) e le continue sollecitazioni dell'amico Mitch, già avviato al lavoro di pusher, lo convincono a cogliere una delle tante occasioni che ad Harlem si presentano per entrare nel mercato della droga. E Ace in poco tempo diverrà un vero manager della vendita della coca, uno dei "re" di Harlem. Ace quindi da ragazzo "normale" sceglie una vita criminale, ma mantenendo una serie di principi "morali" e uno stile (la sobrietà, il non apparire) oltre che un indubbia dote di venditore: fa successo perchè i suoi sono i prezzi più bassi. E scegliendo il crimine della droga, abbandona la fiducia "materna" nella sua ipotetica fortuna. Gestire il traffico della droga con i suoi metodi "onesti"si rivelerà però un compito troppo rischioso e che presto verrà soppiantato da stili più "pragmatici".


Paid in full è un film molto focalizzato sulla stile di vita dei trafficanti di droga di Harlem e sulla storia di Ace e colleghi, tanto che la figura dei poliziotti è solo di sfondo, il vero tema è quello di conoscere lo stile di vita dei neri "deviati" di Harlem. Stone III deve molto a Spike Lee. Molte sono le citazioni del maestro afro-americano, in particolare da Clockers. Il film è un bell'esercizio di stile, anche se un po' troppo costruito sul modello Spike Lee, ma in grado comunque di saper raccontare la vita nella comunità nera.


 


Titolo Originale: Paid in full
Regia: Charles Stone III
Sceneggiatura: Matthew Cirulnick , Thulani Davis
Fotografia: Paul Sarossy
Montaggio: Patricia Bowers, Bill Pankow
Musica: Frank Fitzpatrick, Vernon Reid
Scenografia: Maher Ahmad
Costumi: Suzette Daigle, Abram Waterhouse
Interpreti: Wood Harris (Ace), Mekhi Phifer (Mitch), Kevin Carroll (Calvin), Esai Morales (Lulu), Cam'ron (Rico), Chi McBride (Pip), Remo Greene (Sonny), Cynthia Martells (Dora)
Produzione: Jay-Z, Damon Dash, Brett Ratner
Distribuzione: Buena Vista International Italia
Durata: 97'
Origine: USA, 2002