Pesaro e ShorTS: pronti a ripartire

“È un anno particolare per tutti, e dopo aver riflettuto molto siamo giunti alla conclusione che trasferirci online fosse l’unica strada percorribile per questa edizione“ afferma Chiara Valenti Omero, presidente e co-direttrice del Festival.

In questo momento delicato e particolare, il festival ha scelto come platea la rete, con i dispositivi elettronici al centro della fruizione dell’evento. Con il gioco di parole “press shorts to unlock” (il sempre presente “press home to unlock” su ogni schermo touch) si vuole augurare un ritorno allo scorrere della vita “normale” per superare con positività il lockdown generale. La 21° edizione dello ShorTS International Film Festival arriverà sul web direttamente da Trieste a partire dal 4 fino al 12 luglio di quest‘anno e porterà con se cortometraggi, sezioni di pitch e masterclass. Così, oltre ai normali premi di miglior film, miglior produzione, miglior sceneggiatura e il premio della Critica, verrà assegnato anche il Premio del Pubblico all’opera più votata online.

Organizzato dall’associazione Maremetraggio, il festival del 2020 aggiunge alle sezioni solite delle novità che vanno dalle masterclass con Saverio Costanzo (Hungry Hearts, L’amica geniale), a cui verrà consegnato il premio Cinema del Presente, a una nuova categoria chiamata Science & Society che – in collaborazione con la più importante rassegna europea, EuroScience Open Forum Trieste 2020 – si interroga su temi come scienza e tecnologia, così come politica e società, dedicandosi ai corti provenienti da tutto il mondo che si contendono un premio di 3000,00 €.

Si tratta di un festival dedicato ai registi esordienti che va a confermare le competizioni già note per le diverse sezioni:

--------------------------------------------------------------------
I CORSI DI CINEMA AUTUNNALI SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Maremetraggio, che si occupa dei corti già vincitori ai festival internazionali dell’anno precedente o alla partecipazione dello stesso festival nella scorsa edizione confermando anche per il 2020 il premio al miglior corto consistente in 5000,00 €, il premio al miglior corto italiano, il Premio Prem1ere Film per il miglior cortometraggio non distribuito e il Premio AMC per il miglior montaggio italiano. Segue la proiezione dei cortometraggi fuori concorso che, nelle scorse edizioni, hanno visto come ospiti i lavori di autori di tanti altri paesi, dopo i corti da Kazakistan, Giappone, Ungheria, India, Regno Unito, Spagna e Islanda, il Festival propone una selezione che concentra stavolta l’attenzione ai corti dell’Estonia, in collaborazione con l’Estonian Short Film Centre.

Shorter Kids’n’Teens, che vede partecipare i corti dedicati ai più giovani – bambini divisi in due fasce di età, tra i 6 e i 10 anni o tra gli 11 e i 15, chiamate rispettivamente Kids e Teens – caratterizzati dal loro trattare i generi più vari; saranno gli stessi bambini e ragazzi a comporre le giurie che decreteranno i vincitori.

Nuove Impronte, la sezione dedicata ai lungometraggi del cinema emergente di finzione e del reale, curata dalla giornalista e critica cinematografica Beatrice Fiorentino e sempre improntata su diversi generi. I film in concorso si contenderanno il premio miglior Film, il premio della Critica, il premio migliore Produzione e il premio alla migliore sceneggiatura.

Seguono altre importanti attività, come la 24 Hours ShorTS Comics Marathon, storica maratona di fumetti che si svolgerà attraverso un contest gratuito dedicato a disegnatori di ogni età che dovranno, in 24 ore, realizzare un cortometraggio a fumetti. I vincitori potranno avere il proprio lavoro pubblicato in un volume che raccoglie i lavori migliori per ogni edizione; e lo ShorTS Pitching Training, un workshop che si svolgerà online in lingua inglese che prevede due giorni di formazione durante i quali i partecipanti impareranno come realizzare presentazioni efficaci e persuasive dei loro progetti di realizzazione di cortometraggi.

“La eterogeneità e la peculiarità delle forme di Cinema espresse nelle diverse sezioni di ShorTS e i dialoghi, non solo tecnici, con registi e interpreti, resteranno il fulcro di un percorso di scoperte, confronti, idee, da considerare tutt’altro che ‘virtuale’. Un cammino che si originerà da Trieste, città e civiltà di storici incroci e confini mutanti, di spettacolare orizzonte creativo in questo inizio di millennio ampliato appunto dal nuovo Cinema che qui si pensa, sostiene, realizza, proietta”.  – Aggiunge il co-direttore del Festival Maurizio di Rienzo.

Con l’ultimo decreto, che consente la riapertura delle sale cinematografiche, diventa possibile anche per il festival di Pesaro organizzare la nuova edizione, che avrà luogo nuovamente nel Teatro Sperimentale, nel Palazzo Gradari, in Piazza del Popolo e in spiaggia.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Giunta alla sua 56esima edizione, la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema si svolgerà dal 22 al 29 agosto del 2020, seguendo le procedure sanitarie e di sicurezza previste dalle normative attuali oltre a mettere online circa 40 film delle passate edizioni per l’iniziativa #iorestoacasa. “Questa sarà un’edizione speciale” – spiega il direttore Pedro Armocida – “In cui verranno privilegiati gli spazi all’aperto come il Cinema in piazza. Sarà una mostra ancora più attenta al nuovo cinema grazie alla selezione del concorso internazionale che quest’anno ospiterà lavori di ogni formato, durata, e non solo di autori e autrici esordienti. Insomma, un’apertura totale al nuovo e al cinema più diverso che da ogni parte del mondo troverà la sua giusta collocazione a Pesaro.”

La Mostra ha già annunciato l’evento speciale, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, dedicato a Giuliano Montaldo, che quest’anno ha compiuto 90 anni. Oltre alla retrospettiva dei suoi film l’omaggio prevede una tavola rotonda e una pubblicazione monografica a cura di Pedro Armocida e Caterina Taricano, edita da Marsilio nella collana Nuovocinema fondata da Lino Miccichè.

---------------------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA: OFFERTA PER I LAUREATI DAMS e altri per la SPECIALIZZAZIONE

---------------------------------------------------------------------