Pesaro Film Festival a Roma

Una selezione accurata dei film del Festival pesarese, che si distingue per la sua continua ricerca del "nuovo", animerà l'arena di Piazza Vittorio dal 5 al 10 luglio.

"Pesaro Film Festival a Roma" – IIª edizione


 


Dopo Cannes e Taormina, un altro grande festival approda nella capitale: la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro che quest'anno festeggia i suoi primi quarant'anni.

---------------------------------------------------------------
BORSE DI STUDIO IN SCENEGGIATURA, CRITICA, FILMMAKING – SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI


---------------------------------------------------------------

 


Con l' impegno e la dedizione di sempre l'ANEC Lazio  promuove la IIª edizione del Pesaro Film Festival a Roma nell'intento di proporre al pubblico romano e non le migliori rassegne cinematografiche nazionali e internazionali che rientrano nel progetto "I Grandi Festival", realizzati con il sostegno del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali – Dipartimento Cultura, Ufficio Spettacolo, e con il contributo della Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.


 


Una selezione accurata dei film del Festival pesarese, che si distingue per la sua continua ricerca del "nuovo", animerà l'arena di Piazza Vittorio dal 5 al 10 luglio:


 


v      Ad inaugurare la kermesse di Pesaro a Roma è il film vincitore del concorso "Pesaro Nuovo Cinema – Premio Lino Miccichè ", "GRAIN IN EAR" del regista cino-coreano Zhang Lu, premiato dalla giuria composta da Eraldo Affinati (scrittore), Maria Pia Fusco (critico cinematografico), Giuseppe Piccioni (regista).


 


v      Un occhio di riguardo è dedicato alla retrospettiva dedicata a Jang Sun – Woo, cineasta che si distingue per il suo modo innovativo e provocatorio di narrare e proporre storie che spaziano dal sesso, alla politica e alla religione. Cinque sono le opere proposte nell'ambito di tale retrospettiva, tra le quali va menzionato "LIES", film intriso di passione, menzogne e pathos.


Della sezione Korean digital va segnalato "CAMEL(S)" di Park Ki-Yong, film girato in 12 giorni, basato su doti di improvvisazioni "jazz" del regista e dei due attori protagonisti.


 


v     Grande attenzione rivolta pure ad un'altra retrospettiva, dedicata a Victor Erice, regista spagnolo di fama internazionale, di cui verranno proiettati ben quattro film tra cui  "EL ESPIRITU DE LA COLMENA", che narra l'arrivo del cinema in un piccolo paese isolato e rovinato dalla Guerra Civile e "EL SOL DEL MEMBRILLO" (1992), vincitore del Premio della Giuria a Cannes'92 e del Fipresci.


 


 


v      Della sezione dedicata alla Finlandia viene proposto "BROTHERS" di Esa Illi. Il cinema finlandese si caratterizza per la sua affannosa ricerca di raccogliere e "fotografare" testimonianze di individui che in continuazione si interrogano sul senso dell'esistenza, sul significato di vivere in questo mondo…dunque un genere cinematografico molto introspettivo.


 


Costo del biglietto d'ingresso: intero 5 Euro; ridotto: 4 Euro.


E' prevista la Fidelity Card (2 biglietti-omaggio ogni 10 ingressi effettuati).


 


 


 


 


Per informazioni:                 Ufficio stampa ANEC Lazio: Laura Di Domenico  – Stella Benda


tel. 064451208 fax 06445372 E-mail:  ufficiostampa@agisanec.lazio.it comunicazione@agisanec.lazio.it 


 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative