Peter Jackson & Steven Spielberg: The Adventures of Tintin

Empire svela The Adventures of Tintin, prodotto da Peter Jackson, diretto da Steven Spielberg

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

 

 
Empire dedica la cover del numero speciale di dicembre a Tintin, l'eroe delle strisce di Hergé, oggi protagonista del film in 3D realizzato interamente con la tecnica della perfomance capture, prodotto da Peter Jackson e diretto da Steven Spielberg. Per Jackson il metodo della performance capture ha consentito di catturare lo spirito di Hergé in modo ancora più fedele che utilizzando attori reali in scena.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

 
The Adventures of Tintin: The secret of the unicorn. I gemelli e il ladro SilkThe Adventures of Tintin: The secret of the unicorn, terminato il certosino lavoro di animazione della solita imbattibile Weta Digital, sarà nelle sale USA a partire dal 28 dicembre 2011, ma sono già state diffuse le prime immagini.

 

Empire anticipa anche le dichiarazioni di Spielberg e Jackson sul film, scritto da Steven Moffat, uno dei maggiori sceneggiatori della tv britannica, autore di alcuni dei migliori episodi della serie 'Dr. Who', Joe Cornish e Edgar Wright, brillante regista di Shaun of the dead e Hot Fuzz.

 

"La prima parte del film, che è la parte più misteriosa, deve certamente molto non solo all'immaginario dei film noir, ma a anche all'intero teatro tedesco brechtiano – alcune delle nostre scene in notturno e delle scene d'azione sono molto contrastate" racconta Spielberg.

 

Per The secret of the unicorn, primo episodio di una possibile saga cinematografica, si sono sottoposti alle stesse procedure utilizzate per Avatar la coppia comica degli ultimi anni, Simon Pegg e Nick Frost (li vedremo insieme anche in Paul) trasformati nei poliziotti imbranati Dupond e Dupont (ovvero Thompson e Thomson) il giovane Jamie Bell (Billy Elliot) nei panni di Tintin e "gollum" Andy Serkis nel ruolo del Capitano Haddock.

 

The Adventures of Tintin: The secret of the unicorn. Sul set"Quando sono stati diffusi i nomi del cast molti hanno creduto che fossimo andati fuori di testa" spiega Jackson, e Spielberg aggiunge: "I poliziotti gemelli non sono in realtà cloni l'uno dell'altro. Simon e Nick hanno donato ai personaggi tutte le differenze di cui avevamo bisogno. C'è un momento meraviglisoso nel film, in cui cominciano a litigare su chi sia l'amico del cuore dell'altro".

Completano il cast in carne e ossa, trasformato dai sensori che registrano ogni loro movimento ed espressione, Joe Starr (Barnaby) Daniel Craig (Rackam il rosso) Toby Jones (il ladro Silk) Tony Curran (Delcourt) e Gad Elmaleh (Ben Salaad). E naturalmente l'inseparabile fox-terrier di Tintin, Milou (in inglese Snowy).

Se si concretizzasse l'ipotesi di girare altri film tratti dal mondo di Tintin, Peter Jackson sceglierebbe tra i suoi volumi preferiti: Le Sette Sfere di Cristallo e tutte quelle ambientate nell'Est Europa, come Lo Scettro di Ottokar e L' Affare Girasole.

 

"Penso possa essere un'ambientazione perfetta per un thriller, la politica dei Balcani, un ambiente strano e misterioso, gli agenti dei servizi segreti. Le avventure sulla Luna sono formidabili, ma questo potrebbe andar bene per il terzo o quarto film di TinTin, se arriviamo così lontano. Per ora teniamo i piedi per terra".

 

Una curiosità dal forum di appassionati tintinologist.org: sembra che Hergé, nome d'arte di Georges Prosper Remi, abbia discusso più volte con Spielberg e approvato l'idea di realizzare un film dalle sue opere, prima della morte, avvenuta nel 1983.