Piero Piccioni, una mostra e un album per ricordare il musicista

Il centenario dalla nascita del compositore è celebrato con una mostra a lui dedicata al Forum Theatre di Roma e una raccolta di tutti i suoi brani più rinomati per CAM Sugar

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

A cavallo tra il mese di dicembre e il mese di gennaio, si svolge la Piero Piccioni 100 experience, una mostra suggestiva organizzata per il centenario dalla nascita del celebre compositore. L’evento ha luogo nell’ex cineteatro Euclide di Roma che adesso ha preso il nome di Forum Theatre. Proprio in questo luogo venne girato Il Medico della Mutua, cult del cinema italiano anni 60′ diretto da Luigi Zampa con le musiche di Piero Piccioni.

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

La mostra è realizzata da James Piccioni, figlio dello storico compositore, insieme all’attore e musicista Nicola Vicidomini e il produttore Marco Patrigniani. Piccioni viene ricordato attraversando la sua carriera e i suoi numerosi incontri con personalità di spicco, tra cui Alberto Sordi e Neil Armstrong di ritorno dalla luna a casa di Gina Lollobrigida, fino alla scoperta di nuove composizioni inedite. La mostra non è solo un momento che celebra il compositore, ma anche un modo per ricostruire una grossa fetta di storia dell’Italia, andando indietro nel tempo per rivivere situazioni ed eventi lontani dalla contemporaneità.

Piccioni è stato l’unico jazzista europeo a suonare con Charlie Parker negli Stati Uniti, ma la sua sterminata produzione musicale ha lasciato un segno indelebile soprattutto nel cinema italiano grazie a collaborazioni con cineasti del calibro di Mario Monicelli, Luchino Visconti, Vittorio De Sica, Roberto Rossellini e moltissimi altri. Il suo ricordo è rimasto impresso a lungo come ricordano le parole al miele di Francesco Rosi nei suoi confronti: “Ritrovare Piero in sala di registrazione, poi al missaggio, era un piacere che mi riservavo ad ogni film, come la gratificazione finale. È sempre un momento di grande magia, questo passaggio dal linguaggio delle immagini a quello della musica, quando questa giunge a completare l’opera. Ho il privilegio di avere vissuto con lui questi momenti”.

Il centenario viene omaggiato anche da un album, dal titolo Piero Piccioni – A Modern Gentleman, che mette assieme alcuni dei suoi brani più rappresentativi, realizzato da CAM Sugar in collaborazione con Decca Records. La raccolta è un modo per scoprire o riscoprire il suo stile morbido e sensuale che ha spaziato dal jazz al funk, dalla disco alla musica orchestrale. Tra i pezzi che è possibile ascoltare troviamo Significa Amore, un brano tratto dal film Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, della recentemente scomparsa Lina Wertmuller, con cui Piccioni è riuscito a vincere il David di Donatello come miglior musicista nel 1975. Ma anche pezzi come Pop’s Lolly e Papa Funky.

Filippo Sugar, il CEO del gruppo Sugar, spiega con queste parole il progetto che si vuole continuare a sviluppare e aggiornare nel prossimo futuro: “Il progetto si inserisce in un contesto che dedicheremo all’opera del Maestro con le prime uscite digitali previste per i prossimi mesi che comprenderanno molti inediti. Accanto ai brani noti e storici facciamo sempre molta attenzione a fare un lavoro culturale di ricerca e recupero negli archivi riportando alla luce brani che meritano di essere riscoperti e che hanno un sound che può avere un significato molto importante per l’ascolto contemporaneo”.

 

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative