Più schermi digitali in Europa grazie al 3D

Continuano ad aumentare, anzi accelerano, gli schermi digitali in Europa: la rilevazione condotta semestralmente da MEDIA Salles mostra che al 30 giugno 2009 i proiettori dotati di tecnologia DLP Cinema o 4K sono diventati 2.583, con un tasso di crescita del 68% rispetto al 1° gennaio dello stesso anno. Un incremento decisamente significativo se si considera che nel solo primo semestre del 2009 è stato quasi uguagliato il tasso di crescita dell’intero 2008 (+71%). In termini assoluti quest’anno sono stati installati sistemi digitali al ritmo di oltre 170 al mese. Sono dunque saliti a circa il 7% del totale gli schermi europei – Russia inclusa – dotati di tecnologia di proiezione digitale. Tra i paesi che registrano il più alto tasso di crescita vi sono tre dei più grandi mercati europei in termini di spettatori come l’Italia (+129%), la Francia (+136%), la Spagna (+210%) e territori di dimensioni minori quali la Svezia (+150%), l’Ungheria (+186%) e la sorprendente Repubblica Ceca (+1.150%) che in sei mesi passa da 2 a 25 schermi digitali. Poco sotto o poco sopra la media si collocano i Paesi Bassi (+43%), un altro dei principali mercati europei come il Regno Unito (+43%), la Svizzera (+46%), la Danimarca (+50%), l’Austria (+52%), la Polonia (+55%), la Turchia (+65%), la Romania (+71%), la Russia (+ 79%) e la Grecia (+88%). Restano immobili la Croazia, l’Estonia, la Slovenia , Malta e l’Islanda, mentre si fermano ben al di sotto della media il Lussemburgo (+5%), la Bulgaria (+12%), il Belgio (+16%), il Portogallo (+16%), la Norvegia (+21%) e l’Irlanda (+24%) così come uno dei maggiori mercati del continente in termini di presenze, cioè la Germania, che vede crescere la sua dotazione digitale del 19%. Differenze assai pronunciate riguardano anche il grado di penetrazione della tecnologia digitale sul parco sale complessivo dei vari paesi. In testa alla classifica si colloca il Lussemburgo dove ben l’85% delle sale ha adottato la nuova tecnologia. Motore dell’accelerazione avvenuta nel primo semestre del 2009 è sicuramente il cinema 3D: l’incidenza degli schermi dotati di un sistema 3D rispetto al totale degli schermi digitali è aumentata praticamente ovunque fino a raggiungere, sull’insieme dell’Europa, il 54%. (g.a.)