Polanski: vandalizzato cinema parigino

Un post su Facebook riportato dalla pagina V.O. Le magazine de votre cinéma indipendent mostra la foto della facciata vandalizzata del cinema Escurial, nel 13° arrondissement di Parigi, “reo” di proiettare J’accuse, l’ultimo film di Roman Polanski, sull’Affare Dreyfus. Le scritte, fatte con vernice spray rossa, recitano “#VIOLANSKI #PEDO #VIOL ” e fanno riferimento alle diverse accuse di stupro di ragazze minorenni mosse negli anni al cineasta polacco. Polanski, lo ricordiamo, è stato condannato solo in un caso, quello per violenza carnale sulla tredicenne Samantha Geimer nel 1977.
All’uscita di J’accuse, presentato – non senza polemiche – all’ultima Mostra del cinema di Venezia, dove ha riportato il premio della Giuria e ora nelle sale italiane col titolo L’ufficiale e la spia, l’ex attrice tedesca Renate Langer, ha accusato Polanski di averla violentata nel 1972, nella sua casa di Gstaad, durante una vacanza sulla neve. Malgrado il reato sia caduto in prescrizione, la donna ha voluto raccontare il fatto, accaduto quando aveva 16 anni, perché non sopportava l’idea di vedere il suo carnefice paragonarsi alle ingiustizie subite da Dreyfus.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *