PREMIO DOC/IT DA VENEZIA A ROMA

IL PREMIO DOC/IT DA VENEZIA A ROMA propone un omaggio interamente dedicato a Lech Kowalski, uno dei documentaristi fra i piu apprezzati al mondo. Dal 13 al 16 giugno, all'Arena Apollo 11.

PREMIO DOC/IT DA VENEZIA A ROMA

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Dal 13 al 16 Giugno ore 21h00


 


ARENA APOLLO 11


c/o   I.t.i.s  "G.Galilei"

--------------------------------------------------------------------
BANDO PER 5 POSTI PER CORSO CRITICA DIGITALE

--------------------------------------------------------------------

via Conte Verde 51. Roma


 


 


 


Il PREMIO DOC/IT, istituito da DOC/IT- Associazione Documentaristi Italiani e dalla Provincia Autonoma di Trento, esclusivamente riservato ai documentari, è stato assegnato per la prima volta nell'ambito della 62. Mostra del Cinema di Venezia 2005 e ha visto vincere in ex-aequo Lech Kowalski per East Of Paradise e Fernando Solanas per La Dignidad de los Nadies.


 


IL PREMIO DOC/IT DA VENEZIA A ROMA è un'iniziativa realizzata dall'Associazione Culturale Apollo 11, sede della Doc/it nella capitale, grazie al contributo degli Assessorati alle Politiche Culturali della Provincia e del Comune di Roma.


Lo scopo è quello di promuovere per ogni edizione la cinematografia dei documentaristi vincitori del Premio. Considerando che uno dei due film premiati nella prima edizione, La dignidad de los nadies di Fernando Solanas, ha trovato con la Bim una distribuzione in Italia, Apollo 11 e  Doc/it propongono un omaggio interamente dedicato a  Lech Kowalski, uno dei documentaristi fra i piu apprezzati al mondo le cui opere sono state mostrate in Italia solo nella scorsa edizione dell'Alba International Film Festival_ Infinity, nostro partner per suggerimenti e selezione.


 


I DOCUMENTARI DI LECH KOWALSKI 


I film saranno presentati in anteprima assoluta a Roma, alla presenza del regista, del presidente della Giuria 2005 del Premio Doc/IT, Vittorio  de Seta, Carlo Chatrian (critico e collaboratore dell'Alba International Film Festival_Infinity) e altri ospiti da definire.


 


Le proiezioni avranno luogo ogni sera alle 21h00 all'aperto, nell'ARENA APOLLO 11, cortile I.t.i.s G.Galilei, via Conte Verde 21, con INGRESSO GRATUITO  A seguire, ogni sera, un incontro con lech Kowalski e altri ospiti.


 


Lech Kowalski, di origine polacca, ha vissuto tra Londra e New York, oggi vive a Parigi. Autore ondivago, il suo cinema è indissolubilmente legato all'elemento autobiografico, ai luoghi, alle persone e alle idee incontrate discusse condivise nel corso di una vita.


< I film di Kowalski sono segnali di allarme lanciati al mondo, testimonianze di smarrimento interiore di un'anima senza patria e senza direzione. >


 


 



 


13 Giugno:  Anteprima Premio Doc/IT


"East of Paradise"_ A Est del Paradiso


(Francia-USA, 2005 35mm, 105', colore)


"East of Paradise", racconta la seconda guerra mondiale, sottolineando la deportazione di Maria Werla (madre del regista) dalla Polonia in un campo di lavoro in Siberia. La storia, vera, della madre del regista, dura rievocazione e storia di umanità e sopravvivenza. Madre e figlio –  l'una di fronte alla macchina da presa, l'altro con spezzoni da suoi film  del passato  – raccontano la storia della loro vita: due storie di dolore e di rabbia, di dolore universale.


Premio Doc/IT e premio Orizzonti al Festival del cinema di Venezia 2005


 


14 Giugno: "On Hitler's Higway" _ Sull'Autostrada di Hitler


(Francia, 2002 Beta SP, 81', colore)


Un viaggio sulla più vecchia autostrada della Polonia, costruita da Hitler e oggi collegamento vitale con l'ovest, dove si incontrano emarginati e diseredati che sopravvivono in povertà lontano dalle grandi città: una giovane prostituta bulgara, un venditore di funghi con una gamba sola, un gruppo di clandestini ucraini che si nasconde in una base missilistica nucleare abbandonata, giovani che fuggono dal caos della società, uno zingaro che ricorda come perse il padre nell'Olocausto…


 


 


15 Giugno: "The Boot Factory " _ La Fabbrica degli Stivali


(Francia-Polonia, 2000 DV, 87', bianco e nero e colore)


La vita di un gruppo di giovani punk polacchi di Cracovia e della loro piccola industria di stivali e anfibi in


pelle. Kowalski filma il lavoro e lo svago dei tre amici Lukasz, Piotr e Wojclech, divisi tra hard music, feste scatenate e strategie di commercio capitalista, e colti in momenti cruciali delle loro vite, alle prese con problemi di alcol e droga, con le liti tra fidanzati, con i figli da accudire e nuovi lavori da trovare.


 


16 Giugno: "D.O.A – A Right of Passage" _ D.O.A Un Rito/Diritto di Passaggio


(USA, 1981 16mm, 90', colore)


Storia del primo controverso tour americano dei Sex Pistols nel 1978. Un pretesto per raccontare il movimento punk alla fine degli anni settanta: esibizioni live e dietrolequinte, interviste ai fan, racconti di droga fino al presentimento strisciante del tragico destino di Sid Vicious e Nancy.


"Hey ! is Dee Dee Home? "


(Francia, 2003 35mm, 63', colore)


Un lungo monologo di Douglas Glen Colvin (1952-2002), in arte Dee Dee Ramone, icona del rock e chitarrista dei Ramones, celebre gruppo punk-rock degli anni Settanta, registrato nel 1992, dieci anni prima della sua morte per overdose. Di fronte alla macchina da presa, a torso nudo per mostrare i tatuaggi, incurante del volto scavato e stanco, come un attore navigato e istrione Dee Dee racconta gli anni dell'underground newyorchese e ricorda la sua turbolenta vita da rock star, spesa, come per Johnny Thunders, tra droga, sesso e autodistruzione.


 


 


 


 


 


 


13 – 16 giugno, ogni sera alle ore 21h00,


ARENA Apollo11_ cortile dell'I.t.i.s  "G.Galilei"


via Conte Verde 51


 


 


In collaborazione con INFINITY FESTIVAL DI ALBA.


 


e I.T.I.S  G.Galilei

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7