"Quando meno te lo aspetti", di Agnès Jaoui

Agathe Bonitzer e Arthur Dupont in Quando meno te lo aspetti

Al quarto lungometraggio dietro la macchina da presa l'attrice realizza una riuscita commedia sentimentale visionaria, non sempre fluida, a tratti troppo parlata ma in cui ci si butta dentro con una generosità fuori dal comune, guardando a Sautet e Resnais e con Jean-Pierre Bacri che nei suoi film dà sempre il meglio

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Agathe Bonitzer e Arthur Dupont in Quando meno te lo aspettiLes choses de la vie. L'indagine e l'imprevedibilità dei sentimenti di Claude Sautet con le casualità delle molteplici esistenze possibili di Alain Resnais. La duplicità di Smoking/No Smoking, del quale l'attrice-regista è stata sceneggiatrice assieme a Jean-Pierre Bacri (per il regista hanno anche scritto successivamente Parole parole parole...) si riversa anche in tutti i protagonisti di Quando meno te lo aspetti (in originale Au bout de conte). Come se nella vita di ognuno di loro ce ne fosse un'altra possibile.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Laure (Agathe Bonitzer) ha 24 anni e sogna il principe azzurro. A una festa pensa di averlo trovato in Sandro (Arthur Dupont), un ragazzo che ha un difficile rapporto col padre Pierre (Jean-Pierre Bacri) che, a sua volta, si sente invaso dalla presenza della sua nuova compagna Eleonore (Valérie Crouzet) e dalle figlie di lei. I due ragazzi vivono la loro idilliaca storia d'amore. Ma ad un certo punto nella vita della ragazza compare Maxime (Benjamin Biolay)…

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Agathe Bonitzer, Agnès Jaoui e Benjamin Biolay in Quando meno te lo aspettiCome in un sogno. Con un'immagine illusoria che svela poi quella reale. L'accoppiata Jaoui-Bacri non si affida più alla dinamicità della loro scrittura che aveva dato ottimi esiti nel primo lungometraggio dell'attrice (Il gusto degli altri) e segni di stanchezza nel secondo (Così fan tutti). In questo suo quarto film dietro la macchina da presa (in mezzo c'è pure Parlez-moi de la pluie del 2008, mai uscito in Italia) scopre zone oniriche come all'inizio nel bosco, che appare sincero e appassionato omaggio a L'infanzia di Ivan di Tarkovsky. E realizza così una riuscita commedia sentimentale visionaria, non tutta fluida, a tratti troppo parlata, ma che ha dentro tutta la passione per la recitazione (il teatro di Il gusto degli altri che ritorna nella rappresentazione all'asilo), la musica e la scrittura (Così fan tutti), il cinema stesso (il documentario sulle donne in carriera di Parlez-moi de la pluie). E l'attrice stessa, ci si butta dentro con una generosità fuori dal comune anche attraverso il personaggio di Marianne, lasciando deambulare i personaggi da soli nelle zone di una Parigi più incantata che notturna e affidandosi anche soltanto alla musiche nelle scene in cui Laure e Sandro si rivedono o nella ricerca notturna della ragazza.

Una certa tendenza di un certo cinema francese convive dentro l'opera di Agnès Jauoi. Tra Patrice Chéreau e Christophe Honoré, con i personaggi spinti da un istinto che può anche distruggerli o ballare anche per un attimo sulle ali dell'arcobaleno. E in questa zona di mezzo si situa Jean-Pierre Bacri, al meglio nei film diretti dalla Jaoui. Il suo volto in attesa del giorno della sua morte è già uno dei 'pezzi forti' di Quando meno te lo aspetti.

 

 

Titolo originale: Au bout du conte

Regia: Agnès Jaoui
Interpreti: Agathe Bonitzer, Agnès Jaoui, Jean-Pierre Bacri, Arthur Dupont, Benjamin Biolay, Valérie Crouzet
Origine: Francia, 2013
Distribuzione: Lucky Red
Durata: 112’
----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative