Race-Il colore della vittoria: Stephan James racconta l’atleta Jesse Owens

Si è svolto oggi nella suggestiva cornice del Coni di Roma l’incontro di presentazione di Race-Il colore della vittoria di Stephen Hopkins con protagonisti Stephan James, Jason Sudeikis, Jeremy Irons e William Hurt.

L’attore che presta il volto al campione Jesse Owens ha parlato di una grande esperienza che gli ha cambiato la vita. Questo non è solo un eroe di colore ma un eroe mondiale che deve essere fonte di ispirazione per ogni essere umano.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Anche la campionessa olimpica Fiona May è intervenuta durante la conferenza stampa e ha celebrato la figura di Owens, parlando di monito per le nuove generazioni: “E’ un uomo che rischia pur di realizzare il suo sogno. E’ un padre e un figlio”.

Stephen James ha posto l’accento su come ancora ci siano ancora fenomeni di razzismo, non solo per il colore della pelle, ma che oggi si deve cercare di andare avanti nell’integrazione. L’attore ha anche detto di non aver mai praticato l’atletica leggera: “Ho giocato a pallacanestro e non ho solo dovuto imparare a correre e saltare ma a farlo nello stile di Jesse Owens. Per questo ho osservato tutti i dettagli”

Il doppiatore Federico Buffa ha parlato di Jesse Owens di un uomo che ha lasciato il segno nonostante molti gli furono contro, come lo stesso Roosevelt.

Race-Il colore della vittoria è sicuramente un film, come ha sottolineato più volte proprio Fiona May, che mostra il concetto di sport come integrazione visto che questo parla un solo linguaggio e ha confessato come sia facile, per gli atleti, instaurare rapporti solidi di amicizia al di fuori del campo e che ci sia molta solidarietà.

Stephen Hopkins confeziona un’opera in cui lascia libero l’attore, gli “da lo spazio di cui ha bisogno” stando alle parole di James.

Race-Il colore della vittoria uscirà il 31 marzo in 200 copie per Eagle Pictures.