Rat-Man su Film Tv

rat-man su film tvÈ tutta a fumetti la copertina del nuovo numero, su cui si staglia, piccolo ma invincibile, Rat-Man: le sue avventure cartacee sono in corso da ormai più di un ventennio, e il suo inventore Leo Ortolani, prossimo ospite del Cartoomics 2014 (dal 14 al 16 marzo) ci parla di lui, dell’imminente ristampa gigante della sapida serie, e dei gusti cinematografici di autore e creatura.

Era da un po’ che non lo vedevamo sui nostri schermi: Keanu Reeves ci ritorna con 47 Ronin (dal 13 marzo al cinema), di Carl Rinsch, ultima riproposizione di un’antica e mitica leggenda d’Oriente. Già raccontata magnificamente nell’opera di Kenji Mizoguchi La vendetta dei 47 ronin. Ricordiamo anche la trilogia imprescindibile di Hiroshi Inagaki Samurai: Musashi Miyamoto.

L’amore in viva voce: sia quella roca di Scarlett Johansson, sia quella squillante di Micaela Ramazzotti (nel doppiaggio italiano), per Joaquin Phoenix è un colpo di fulmine. E poco importa che si tratti di un sistema operativo modellato su di lui, in un futuro distopico dove le relazioni umane sono sempre più complesse. È la storia di Lei (in uscita il 13 marzo) di Spike Jonze, autore poliedrico (appena premiato per la miglior sceneggiatura agli Oscar 2014), la cui carriera viaggia tra cortometraggi, lungometraggi, videoclip, performance attoriali.

Si scaldano i motori e i circuiti clandestini in Need for Speed (dal 13 marzo in sala) di Scott Waugh, action movie ispirato a una celeberrima saga di videogame, con protagonisti Dominic Cooper, Dakota Johnson, Michael Keaton e soprattutto Aaron Paul, interprete della serie tv culto Breaking Bad.

Irrinunciabile speciale degli Scanners su Bruno Dumont, autore scansato dalla distribuzione italiana ma imprescindibile, come i tre titoli presentati rendono evidente: Camille Claudel 1915, in concorso al Festival di Berlino 2013, in cui Juliette Binoche cerca di entrare nel corpo e nei ricordi della musa, compagna e discepola di August Rodin, in una pellicola che è soprattutto un documentario sulla propria realizzazione. Ci sono poi Hors Satan che esplora la materia fisica del cinema e il potere della natura sull’uomo; e Flandres, trittico sulla ferita della guerra, sul prima e sul dopo.

Nella rubrica della musica domina il ritorno di Beck: sei anni dopo l’ultimo volume, rieccolo con Morning Phase, in cui si conferma cantautore melanconico, trasognato, fluttuante in un folk tra Nick Drake e Neil Young. Inoltre: il quarto disco degli Altro, in quasi 20 anni sulla scena musicale, non tradisce le aspettative. Mentre è in dirittura d’arrivo il sesto volume in studio dei Coldplay, Ghost Stories, che hanno appena fornito ai fan una gustosa anteprima con la pubblicazione su Youtube, a sorpresa, del suggestivo singolo Midnight.

La Watchlist di Film.tv.it propone un quartetto di film tutti visionabili su piattaforme ondine: il dramma terragno Volcano (Eldfjall) di Rúnar Rúnarsson, l’esordio italiano Aquadro di Stefano Lodovichi, A religiosa portuguesa di Eugène Green con l’attrice feticcio di Manoel de Oliveira, Leonor Baldaque, e il drammatico El cant dels ocells di Albert Serra, che ricorda da vicino Gus Van Sant.

Telepass incontra il duo Luca (Bizzarri) & Paolo (Kessisoglu), reduci da cinema e spettacoli teatrali, che si rituffano in tv con un programma tutto nuovo e da loro condotto, Glass. Show fortemente attuale che si pone l’obiettivo di cercare sul suolo italico la zona giusta per far rinascere l’economia dopo la crisi; da domenica 16 marzo alle 21.10 su Canale5.

Mentre si avvicina l’uscita del documentario sul giornalista Hunter S. Thompson, Politicamente scorretto – The Hunter S. Thompson’s Gonzo (dal 13 marzo al cinema), la Locandina in regalo omaggia il lisergico e corrosivo film di Terry Gilliam tratto dal suo romanzo più famoso: Paura e delirio a Las Vegas.